sudpresslogo
SUDPRESSLOGO

MENU

CONTATTI

CONTATTI

MENU

AUTORI

AUTORI


redazione@sudpress.it
direttore@sudpress.it
editore@sudpress.it
tel: +39 339 7008876

redazione@sudpress.it
direttore@sudpress.it
editore@sudpress.it
tel: +39 339 7008876

Direttore editoriale

Pierluigi Di Rosa

Direttore responsabile

Lucia Agata Murabito

Direttore editoriale

Pierluigi Di Rosa

Direttore responsabile

Lucia Agata Murabito

IN EVIDENZA

ISCRIVITI AI NOSTRI CANALI:


telegram
whatsapp

Sito web realizzato da Flazio Experience

Sito web realizzato da Flazio Experience

ASP CT e i "carrelli defibrillatori": a Catania costano 6.500 euro l'uno (e ne prendono 6), a Siracusa invece 2.500. DALLA STESSA DITTARegione Siciliana, l'app Siciliasicura scomparsa e le interrogazioni dimenticateRuggero Sardo alle 18.00 a "Il salotto del Mago"Carabinieri fanno luce sulla spedizione punitiva dei "Cursoti" a Librino con 2 morti: 14 arrestiASP CT: per la discussa "Operazione vaccini in parrocchia" acquistati zaini pronto soccorso (vuoti!) da 129 euro... che su Amazon...ASP CT: per fare il vaccino occorrono "urgentemente" 10 "poltrone terapia" da 427 euro cadauna?Parco Acquatico Acireale: sempre più scandalosoIl catanese Giuseppe Berretta nominato esperto al ministero del LavoroMaxi sequestro di mascherine: caccia anche nelle aziende sanitarie della SiciliaAss. Cristaldi: Spiagge libere sicure e migliorate, sui solarium invece..

SudStyle Talk live alle 11: "Perché una piccola Galleria di Palazzolo Acreide diventa un caso?"

07-03-2021 06:00

SudTalk

Cronaca, SudStyle, SudTalk, Focus,

SudStyle Talk live alle 11: "Perché una piccola Galleria di Palazzolo Acreide diventa un caso?"

Ospite Davide Bramante, Giovanna Brogna Sonnino, Massimo Izzo, Desire Sardo e Salvatore Gallo

Il Talk di SudStyle, diretto da Aldo Premoli e condotto da Pierluigi Di Rosa, in diretta a partire dalle 11 di domenica 7 marzo si occuperà di contaminazioni artistiche.

 

Oltre che sulle home page delle testate del gruppo, sulle pagine Facebook di Sudpress e SudStyle e sul canale Youtube.

 

Le puntate di SudStyle Talk saranno riproposte ogni venerdì alle 19.30 su Prima TV (canali 87 e 666 del digitale terrestre), in collaborazione con Umberto Teghini e Lucy Gullotta di SicraPress.

Una cosa è certa, la fame di cultura e più un generale di "cose belle" sta raggiungendo livelli sorprendenti.
 

Il successo del vernissage di venerdì 26 febbraio da San Sebastiano Contemporary / Casa Bramante a Palazzolo Acreide ne è un segnale evidente. 


Ma andiamo con ordine. La mostra Artisti&Artieri. In yellow and grey è opera dalla coppia Bramante-Premoli che si era già distinta la scorsa estate per le esposizioni  messe in campo tra Palazzolo e Noto.


Certo Palazzolo Acreide è un borgo bellissimo... ma la stagione turistica non è ancora iniziata.


Certo le opere di oltre 20 artisti  schierate in un uno spazio contenuto sono un buon motivo per visitarla ... ma causa pandemia l’entrata è su appuntamento. 


Certo la stragrande maggioranza di questi artisti è di origine siciliana... ma nessuno vieta alle altre gallerie attive  in questo momento di fare ricerca sul proprio territorio, anziché affidarsi ai nomi noti o meno noti provenienti dall'esterno.
 

La spiegazione di questa sorprendente presenza di pubblico è quindi da ricercare altrove: 
I media ci stanno spappolando le menti con narrazioni mortifere: c'è di conseguenza un enorme bisogno di cacciare immagini quotidiane di questa o quell'altra terapia intensiva... per andare avanti.

 

L'arte? Serve a  guarire l'anima.
 

A commentare l’accaduto con noi in studio questa domenica Davide Bramante collegato dalla sua galleria a Palazzolo.

E poi la videomaker Giovanna Brogna Sonnino dalla sua abitazione di Catania, il gioielliere Massimo Izzo da Siracusa, l’allestitrice Desire Sardo da Floridia.

Alle 11.30 in collegamento telefonico il Sindaco di Palazzolo Salvatore Gallo dirà la sua su cultura, turismo e programmazione in questa difficile stagione.


davidebramante-1615062754.jpg

Davide Bramante nasce a Siracusa il 7 Novembre 1970.

 

Sul finire del 1999 torna a vivere a Siracusa dopo tredici anni trascorsi tra Torino, Roma, Bologna, Milano e New York.


Ha studiato presso l'Istituto Statale d’arte di Siracusa. Accademia “Albertina” di belle arti di Torino, con Diploma di Laurea in Scenografia, (110 e lode), Conseguito nel 1995. Accademia “Fidia” di belle arti di Cosenza, Laurea in Scenografia, (110 e lode), conseguito nel 2006.

Innumerevoli le Mostre personali. In Sicilia come a Milano, Bologna, Roma, Firenze, Forte dei Marmi… ma anche all'estero all’estero: in Spagna e  Portogallo, a New York e Seoul 

Numerose anche le Collettive che lo hanno visto protagonista e con cui ha raggiunto anche gli appassionati di Verona, Venezia Napoli o Berlino.

 

Rappresentato da importanti Gallerie nazionali ed estere partecipa tra le altre a fiere internazionali come a Palm Beach e Parigi, Shangahi e Singapore  

 

Dal 2019 a Palazzolo Acreide ha dato vita a San Sebastiano Contemporary da cui promuove artisti noti o sconosciuti ma sempre selezionati con rigidi criteri di qualità 


giovannabrognasonnino-1615063064.jpg

Giovanna Brogna Sonnino nasce a Catania, città in cui è tornata a vivere dal 2002.

 

Si laurea in Storia dell'Arte per poi iniziare la sua attività a Roma. Lavora come regista di servizi e documentari dal 1988 al 1999 per la RAI. 
 

Il suo primo film è Non è romantico? (Isn't it romantic?), di cui è anche sceneggiatrice vincendo il Festival del Cinema Indipendente Fortissimamente Italia e viene presentato tra gli altri, al Festival Internazionale Scrittura Immagine Premio Flaiano nel 1992. 
 

Dal 1994 è produttrice, regista e sceneggiatrice di una serie di lavori in digitale, in particolare, tre produzioni di ricerca che uniscono fiction e documentario, con cui ottiene riconoscimenti in Italia e all'estero. Rimedi contro l'amore (Cures for love) girato a Catania, Miglior cortometraggio Arcipelago 1999 e quindi Nastro d'argento 2001, in onda su RAI3. 
 

Strike a light girato a New York, Miglior montaggio al Brooklyn Film Festival 2002, che viene presentato, tra gli altri anche all'International Film Festival Rotterdam, al Women's Film Festival di Seul, all'InternationalFilmFestivalGent, al Buenos Aires International de Cine Independiente, a Vierzon à la Place Cineganguette a Cannes e al Mercato del festival di Cannes 2002, in onda su Raisatcinemaworld. Con Riprendimi (Perryfarrell), Giovanna torna a raccontare Catania nel 2006 e riceve il Premio della Giuria al Torino Film Festival nel 2006, sez. Documentari e il Premio Ciak regia femminile Donna di Scena a Siracusa nel 2007.
 

Dal 1986 espone i suoi lavori fotografici in numerose mostre personali e collettive. 
 

Nel 2009, Etnafest le dedica un'antologica di video, fotografie e installazioni, dal titolo È pericoloso sporgersi alla Galleria d'Arte Moderna Le Ciminiere di Catania.

Il catalogo della mostra, curata da Sebastiano Gesù e Diego Mormorio, viene pubblicato nel 2010 da Maimone Editore. 
Nel 2012, pubblica il romanzo Chiarmastramma, presentato da Giovanni Signer,  Maimone editore. 
Nel 2012 quindi nel 2016, realizza la personale Offerings prima a Noto all’ex convento dei Gesuiti a cura di Vincenzo Medica, quindi alla galleria 2LAB di Catania, con il catalogo presentato da Angelo Flaccavento, 40due edizioni. 
Nel 2017 realizza la personale In Sicilia non si butta niente alla Galleria 2LAB di Catania presentata da Daniela Vasta.
Nel 2018 partecipa alla nona edizione di A tutto volume con il libro d’artista Quo Vadis Baby?
Presentato da Giuseppe Condorelli, Valentina Barbagallo e Giuseppe Mendolia Calella. Installazione  curata da Copystudio e Studio GUM.  
Nel 2019 pubblica il libro d’artista Lettere al dott.B. introduzione del prof. Santo DiNuovo e di Cristina Costanzo presentato a Palermo da Eglise e a Palazzolo Acreide da San Sebastiano Contemporary.


izzo-1615063382.jpg

Massimo Izzo è messinese classe 1966.
 

Nel 1980 si iscrive alla Scuola d’Arte di Siracusa, Sezione lavorazione metalli e oreficeria, dove apprende i fondamenti dell’arte orafa sotto la guida esperta del suo primo insegnante Salvatore Canigiula.

 

Nel 1983 conosce il maestro Salvatore Cassone, il più antico gioielliere di Siracusa, che lo sceglie come suo assistente  conseguendo il Diploma di Maestro d’Arte.

 

Suo secondo maestro è Peter di Paola con cui collabora durante e dopo aver terminato gli studi.  

 

Nel 1985 consegue il Diploma di Maturità Artistica. 

1987 apre il suo primo Laboratorio Orafo nel centro storico di Siracusa. 
1988 riceve la commissione per la realizzazione del prestigioso “Premio Archimede” che viene consegnato a personalità internazionali distintesi nel mondo dello spettacolo e della scienza. Premio che in quell’anno viene consegnato allo scienziato Romano Toschi. 
1990 realizza la “Moneta di Archimede”, consegnata alla coreografa francese di fama internazionale Lucia Latour. 
1994 crea un prezioso piatto in argento lavorato a mano le “MonetePontificie”, doni offert idalla città di Siracusa al Santo Padre Karol Wojtyla in occasione della sua visita alla città.
Crea la “Lampada Votiva” in Oro e Argento donata al Santuario della Madonna delle Lacrime in occasione della sua inaugurazione. Realizza monili per il vicerè dell’Afghanistan, i reali di Svezia, il Sindaco della città di Tokyo. 
1996 realizza le monete commemorative in occasione del XXXIV ciclo delle rappresentazioni classiche al Teatro Greco di Siracusa, riprendendo un’antica tradizione per anni abbandonata. 
1997 mostre e trunk show, in Belgio (Gand), in Spagna (Iberojia, Burgos), negli Emirati Arabi (Jedda). 
2000-2001 mostre e trunk show a San Francisco, Santa Barbara e Los Angeles. 
2000-2002 collabora con le diverse arti della moda e dello spettacolo: realizza i gioielli per il film “Malena” con Monica Bellucci del Premio Oscar Giuseppe Tornatore. 
2002 presenta la sua collezione “I Gioielli del Mare” alla Xanadu Gallery a San Francisco. 
2004 crea nuovamente le monete commemorative in occasione del XL ciclo delle rappresentazioni classiche al Teatro Greco di Siracusa. 
2005 crea una serie di tazzine-gioiello da caffè per “Caffe Moak S.p.a.”, in occasione della manifestazione “ALTAQUOTA ALTAMODA” a Roma.  In occasione dell' inaugurazione in Old Bond Street dello show-room di Max Mara, presenta le sue collezioni di gioielli a Londra. 
2006 presenta a Milano le sue nuove collezioni all’interno del Salone della Sposa, nello spazio espositivo di eccellenza “IL MATRIMONIO DEI SENSI”. Espone a Piacenza, in una mostra a lui dedicata presso la galleria di arte contemporanea “SPAZIO ROSSO TIZIANO”. Presenta la collezione “I Gioielli Del Mare” ad Abu Dhabi, negli Emirati Arabi. Appare per la prima volta sulla rivista Flash Art quello che diventerà il suo motto: “ Chi dice che l’arte non va indossata?” I suoi gioielli sono considerati ormai vere e proprie opere d’arte da indossare. 
2007 festeggia i suoi primi 20 anni di attività, con l’inaugurazione di una nuova sede, unico showroom, nella prestigiosa piazza Archimede 25 di Ortigia, oltre ad esporre i suoi gioielli a TRAME SICILIANE in “CASA SICILIA PARIGI”. Inaugura la sua vetrina permanente nella prestigiosa Boutique del “The Ritz Hotel” al 15 di Place Vendome, a Parigi. Espone presso “GALERIE ELSA VANIER” al 7 di Rue Du Pre’Aux Clercs sempre a Parigi.  Crea i “Gioielli della Collezione Dee” che presenta durante il defilè della stilista contemporanea Marella Ferrera, in occasione della manifestazione romana di alta moda ALTAROMA, presso il complesso monumentale di Santo Spirito in Sassia-Borgo Santo Spirito, 2 Roma. 
Dal 2011 è presente a New York, presso la FD Art Gallery in Madison Avenue, dove sono esposte parte delle sue opere, tra queste La collezione di Tazze Gioiello. Partecipa alla “Fiera Internazionale del Gioiello” di Hong Kong, la più importante in Asia, dove viene scelto come testimone della creatività italiana per la categoria Design , all’interno della prestigiosa Designer Gallery. E’ Official Partner dell’International Bugatti Meeting, nella splendida città di Burgos, in Spagna, sponsor di un evento prestigioso, che raduna oltre novanta fra le più belle Bugatti del mondo. IKnaugura la Sua nuova boutique a Milano, in corso Monforte 13, a pochi passi da Piazza San Babila, il Duomo e Via Monte Napoleone. 
2012 Viene annoverato da Olivier Dupon fra i 108 grandi maestri contemporanei del design di gioielli, nel volume pubblicato da Thames & Hudson “The new Jewelers”, considerato il red carpet internazionale di una nuova generazione di artisti. Espone insieme a Sonia Costantini nella mostra “Luminose Corrispondenze”, nella Galleria Gioiello di Corso Monforte a Milano. 
2013 Tableau Vivant “La notte dei coralli” Fondazione Puglisi Cosentino Catania. Evento organizzato da Alfio Puglisi Cosentino e da Marella Ferrera. Massimo veste le modelle dei tableaux vivant, che già indossano le creazioni in “oro rosso” della stilista catanese, arricchendole con i suoi gioielli in Corallo di Sciacca. Viene inserito nel “Mese della Cultura Italiana ” a Monaco, che viene inaugurata a Palazzo Barclays Bank, dove partecipa insieme ad altri 10 artisti italiani, ad una mostra collettiva curata dall' Ambasciata italiana. Mostra personale a Tampa in Florida. 
2014 Park Hyatt Milano, trunk show Massimo Izzo, in collaborazione con Santo Barillà e Atelier Zagliani. Couture Las Vegas presso il Wynn Resort, Massimo Izzo è stato selezionato per partecipare all'evento dedicato al design di alta gioielleria, a cui partecipano solo i migliori designers a livello mondiale. Presenta le sue nuove creazioni durante la settimana della moda parigina, in una mostra all’Hotel Saint James&Albany, curata da Luxe Intelligence. Conquista la copertina di Vogue Deutsch, insieme a un abito di Gucci.  2015: “Fuoco Assoluto”. Mostra personale di Massimo Izzo e Stefania Pennacchio alle Suite Palazzo Segreti Milano. Un confronto fra due creatività artistiche che condividono nelle tecniche l’imprinting assoluto del fuoco. Hotel Grace Belgravia, Londra, She Inspires Art. Massimo Izzo è ospite d'onore per "Women for Women International", Gran galà di beneficenza organizzato da Lady Alison Deighton & Manuela Campisi, con uno straordinario gioiello donato per l’evento, una collana unica della collezione "Danze di Aristea
2016: Il prestigioso International New York Times pubblica un articolo su Massimo Izzo, dedicando un ampio spazio alla creatività del Maestro e ai suoi straordinari gioielli. Onaugurazione della boutique di Massimo Izzo all'interno dello showroom multibrand "IDD Ambassador of Italian Excellence", a Los Angeles, 144 N. Robertson Blvd, a pochi passi da Rodeo Drive e nel centro del design district di West Hollywood.
2018: personale a Greenwich, Connecticut. Personale presso il Center Art Studio-Art Galleries di New York City, NY. 
2019: Il Giardino delle Esperidi di Massimo Izzo e Corrado Giannuso nel
Palazzo del Castelluccio a Noto, Sicilia. Personale al Golf Club Vero Beach, Florida 
Nel 2017 ha festeggiato i suoi trent'anni di attività creando una "casa gioiello", ristrutturando un'antica proprietà di campagna siciliana denominata "Masseria Gargallo".


denisesardo-1615063635.jpg

Denise Sardo nasce a Siracusa nel 1988.

 

Dopo gli studi classici ho lasciato la Sicilia per andare a studiare Giurisprudenza a Milano. 
 

Nel frattempo da voce ad una passione che silenziosamente si era fatta spazio negli anni della primissima gioventù  e si diploma presso l’Accademia di Fotografia Cfp Bauer. 
 

Inizia a collaborare con una Galleria di arte contemporanea milanese in qualità da assistente e in seguito come manager.
 

Con un interesse spiccato per la fotografia prende parte a Fiere nazionali ed internazionali quali Paris Photo Los Angeles, Fotofever Parigi, AIPAD New York , MIA Photo fair, MIART, Artefiera Bologna. 
 

Dal 2018 è membro di comitato di giuria per il Premio Prina (concorso fotografico che promuove giovani talenti) dei quali cura lo storytelling, il linguaggio e l’editing fotografico.

 

Cura, infine, l’esposizione dei lavori finalisti che si svolge annualmente presso la Triennale di Milano, in occasione della quale un Maestro della fotografia italiana dialoga con il pubblico. 
 

Viaggiatrice instancabile dell’era pre Covid, continua a dividersi tra la Sicilia e Milano. 


salvatoregallo-1615063743.jpg

Salvatore Gallo, classe 1965,  èl aureato in Scienze Politiche e delle Relazioni Internazionali.

 

Direttore di Filiale della Banca Intesa San Paolo, è stato Assessore al Comune di Palazzolo Acreide dal 2002 al 2005 (delega Bilancio) Consigliere Comunale dal 2008.

 

Dal 10 giugno 2018 Sindaco del Comune di Palazzolo Acreide.

Registrazione Tribunale di Catania n. 18/2010 – PIVA 04818090872
Edito da: Sudpress S.r.l. zona industriale, c.da Giancata s.n. – 95121 Catania

image-902

NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Rimani aggiornato su tutte le news e gli eventi promossi da Sudpress

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder