sudpresslogo
SUDPRESSLOGO

MENU

CONTATTI

CONTATTI

MENU

AUTORI

AUTORI


redazione@sudpress.it
direttore@sudpress.it
editore@sudpress.it
tel: +39 339 7008876

redazione@sudpress.it
direttore@sudpress.it
editore@sudpress.it
tel: +39 339 7008876

Direttore editoriale

Pierluigi Di Rosa

Direttore responsabile

Lucia Agata Murabito

Direttore editoriale

Pierluigi Di Rosa

Direttore responsabile

Lucia Agata Murabito

IN EVIDENZA

ISCRIVITI AI NOSTRI CANALI:


telegram
whatsapp

Sito web realizzato da Flazio Experience

Sito web realizzato da Flazio Experience

ASP CT e i "carrelli defibrillatori": a Catania costano 6.500 euro l'uno (e ne prendono 6), a Siracusa invece 2.500. DALLA STESSA DITTARegione Siciliana, l'app Siciliasicura scomparsa e le interrogazioni dimenticateRuggero Sardo alle 18.00 a "Il salotto del Mago"Carabinieri fanno luce sulla spedizione punitiva dei "Cursoti" a Librino con 2 morti: 14 arrestiASP CT: per la discussa "Operazione vaccini in parrocchia" acquistati zaini pronto soccorso (vuoti!) da 129 euro... che su Amazon...ASP CT: per fare il vaccino occorrono "urgentemente" 10 "poltrone terapia" da 427 euro cadauna?Parco Acquatico Acireale: sempre più scandalosoIl catanese Giuseppe Berretta nominato esperto al ministero del LavoroMaxi sequestro di mascherine: caccia anche nelle aziende sanitarie della SiciliaAss. Cristaldi: Spiagge libere sicure e migliorate, sui solarium invece..

Caos durante tutta la settimana all'hub vaccinale di Catania: ma sabato il "miracolo"...

27-03-2021 13:10

Antonio Licitra

Cronaca, Focus,

Caos durante tutta la settimana all'hub vaccinale di Catania: ma sabato il "miracolo"...

Diverse le segnalazioni che sono arrivate alla nostra redazione, riguardando i disagi che si verificano con le prenotazioni vaccinali. Tra tutte ripor

filavaccini1-1616950727.jpg

Tantissime le segnalazioni che sono arrivate alla nostra redazione e riguardano i disagi che si verificano con le prenotazioni vaccinali.

 

Tra tutte riportiamo le parole di un avvocato catanese che ha dovuto sostenere un’attesa di oltre sei ore nonostante la prenotazione, e quelle di un cittadino cardiopatico residente ad Aci Castello che ha ricevuto una prenotazione per vaccinarsi ad oltre 50 chilometri di distanza.

 

“Dal momento in cui si arriva all’hub non si tiene conto della fascia oraria di prenotazione ma ci si trova davanti un elimina code dove le persone prendono il numeretto e si mettono in fila. Chiaramente non tenendo conto della fascia oraria, diverse persone si presentano con diverse ore di anticipo, generando così il caos e creando un assembramento consistente.” – dichiara la prima persona, ed aggiunge – “Abbiamo dovuto fare tre ore di attesa in macchina con mia madre anziana ed una volta entrate abbiamo perso ulteriori tre ore per quanto riguarda il processo di accettazione e vaccinazione e la procedura per fissare il nuovo appuntamento. Tra l’altro all’esterno del mercato ortofrutticolo vi è una fila mista sia per tamponi che per vaccini, che si biforcava arrivati in prossimità dell’ingresso e che creava un’ulteriore confusione. La cosa che più rammarica è che regna l’anarchia più totale, perché i numeri venivano distribuiti senza tener conto dell’orario di prenotazione, bensì in ordine di arrivo. Questa è una cosa gravissima perché nell’ultimo anno qualsiasi cosa facciamo viene fatta per appuntamento, ma paradossalmente ciò non accade per i vaccini.
Basterebbe un pre-filtraggio all’ingresso, magari con l’ausilio delle forze dell’ordine, che selezionano gli ingressi per fascia oraria di prenotazione. La cosa ancor più grave è che si tratta di persone anziane che rimangono intere ore in piedi, nonostante i problemi di salute.”

 

Mentre mi trovavo in fila, un’altra signora, esasperata, ha fatto chiamare il dirigente dell’hub, che ha stabilito la normalità per circa un quarto d’ora per poi ritornare nuovamente assembrati. Mi auguro che in occasione dell’inoculazione della seconda dose il tutto sarà risolto.”

 

 

c2770582-fc12-46b9-b937-f9236b4d9596-1616950661.jpg

Altro disagio quello vissuto dal signor Lo Giudice, residente ad Aci Castello, cardiopatico, che si è visto effettuare la prenotazione a Militello Val di Catania, una distanza abbastanza considerevole, considerando che tra andata e ritorno si oltrepassano i 100 km.

Sabato ci siamo recati all’hub dei vaccini presso l'ex mercato ortofrutticolo di San Giuseppe la Rena, non riscontrando però quella confusione che fino a poco prima veniva lamentata da moltissimi utenti.

 

Forse perché era previsto in giornata l’arrivo del commissario Figliuolo?

 

Vedremo nei prossimi giorni se la visita lampo del generale/commissario è stata effettivamente...miracolosa...

Registrazione Tribunale di Catania n. 18/2010 – PIVA 04818090872
Edito da: Sudpress S.r.l. zona industriale, c.da Giancata s.n. – 95121 Catania

image-902

NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Rimani aggiornato su tutte le news e gli eventi promossi da Sudpress

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder