sudpresslogo
SUDPRESSLOGO

MENU

CONTATTI

CONTATTI

MENU

AUTORI

AUTORI


redazione@sudpress.it
direttore@sudpress.it
editore@sudpress.it
tel: +39 339 7008876

redazione@sudpress.it
direttore@sudpress.it
editore@sudpress.it
tel: +39 339 7008876

Direttore editoriale

Pierluigi Di Rosa

Direttore responsabile

Lucia Agata Murabito

Direttore editoriale

Pierluigi Di Rosa

Direttore responsabile

Lucia Agata Murabito

IN EVIDENZA

ISCRIVITI AI NOSTRI CANALI:


telegram
whatsapp

Sito web realizzato da Flazio Experience

Sito web realizzato da Flazio Experience

La magia del burlesque al Music Opera Festival mercoledì 4 agosto alle 21.00SudStyle Talk: alle 10 in diretta si parla di una "Rassegna dedicata a chi non si rassegna""La Cultura Classica salverà l'Uomo dalla dittatura della Tecnica"Bella serata all'Ardizzone Gioeni tra Spettacolo e VolontariatoL'incredibile "Porto di Catania" tra indecenza e potenzialità: intervista al Commissario Alberto ChiovelliEnnesima emergenza rifiuti nel catanese: NELLE MANI DI NESSUNOQuesta sera "Ciatu": la potenza del Teatro Nèon all'Ardizzone GioeniMartedì 27 luglio torna all'Ardizzone Gioeni l'illusionismo divertente del Music Opera FestivalLunedì 26 alle 21 Ardizzone Gioeni i cori di UNICAVUCICamera di Commercio del Sud Est cancellata: commissario entro 30 giorni

SudStyle Talk, alle 10 in diretta si parla di un mestiere antico in pericolo: una storia emblematica

06-06-2021 07:00

SudTalk

Cronaca, SudStyle, SudTalk, Focus,

SudStyle Talk, alle 10 in diretta si parla di un mestiere antico in pericolo: una storia emblematica

Nuovo orario estivo per il matinée che anticipiamo alle 10 per poi andare al mare...si spera

ll Talk di SudStyle, diretto da Aldo Premoli e condotto da Pierluigi Di Rosa, anticipa alle 10 di questa domenica il consueto matinée e indiretta racconterà una storia emblematica.

 

Oltre che sulle home page delle testate del gruppo, sulle pagine Facebook di Sudpress e SudStyle e sul canale Youtube.

 

Le puntate di SudStyle Talk saranno riproposte ogni venerdì alle 19.30 su Prima TV (canali 87 e 666 del digitale terrestre), in collaborazione con Umberto Teghini e Lucy Gullotta di SicraPress.

Un  mezzo di trasporto che ha fatto la storia economica dell’isola .

 

A questo ha pensato Alice Valenti per la sua opera costruita in occasione della mostra "Il Mare sopra / Il Mare sotto" ora esposta al Museo del Mare di Noto.

 

E per questo ha chiamato in soccorso Giovanni Rodolico, Maestro d’ascia del Cantiere Rodolico di Aci Trezza, dove ancora si modella il legno come accade da millenni, dando vita a costruzioni che ancora oggi solcano le acque del Mediterraneo.  

 

Una vera e propria arte che compendia le competenze di progettista, ingegnere navale, carpentiere, falegname ma anche artista. 

 

Un mestiere antico e affascinante che però rischia di scomparire, mentre andrebbe invece preservato in ogni modo: e proveremo a spiegare perché.

 

Proprio Giovanni infatti è diventato di recente il simbolo di una battaglia intrapresa contro la burocrazia che pretendeva di punirlo per occupazione abusiva di un suolo pubblico che in realtà è proprietà del mare e della sua gente e su cui la famiglia Rodolico opera da generazioni. 

 

Proprio questo secolare Cantiere ha ispirato artisti da tutto il mondo: oltre ad Alice Valenti, Nino Pracanica, Domenico Pellegrino, Massimo Vittorio…

 

Questa domenica con noi in studio collegati da Aci Trezza a raccontare l’intera vicenda, rinnovando allarme e memoria, oltre ad Alice Valenti anche Giovanni Rodolico e Antonio Guarnera che per primo ha avanzato la proposta di costruire un "Eco Museo della Riviera dei Ciclopi" che potrebbe preservare e tramandare gli antichi "mestieri del mare" estremamente utili alle giovani generazioni per apprendere in maniera concreta ed immediata il rispetto per l'Ambiente in cui si vive.


rodolico-1622897385.jpg

GIOVANNI RODOLICO, classe 1963, è nato ad Aci Castello, terra dei Malavoglia e mare di pescatori.

 

Dall’età di 7 anni frequenta il Cantiere Navale del padre
Salvatore Rodolico già maestro d’ascia di terza generazione.

 

Ha frequentato l'“Istituto Comprensivo “Roberto Rimini" di Acitrezza e nel1988 il Ministero della Marina Mercantile - Compartimento Marittimo di Catania gli ha rilasciato la Licenza di Maestro d’ascia e con tale qualifica èstato imbarcato sulla Nave Carnival  del Gruppo Fincantieri.

 

Insieme al padre conduce ancora oggi il Cantiere Rodolico presso il porticciolo di Aci Trezza e partecipa a numerosi progetti di formazione e divulgazione con diversi istituti scolastici ed universitari.


9b1e0ba2-34a3-4d84-8da0-314ce47fb1ad-1622898881.jpg

ALICE VALENTI, pittrice, artigiana, ricercatrice della tradizione iconografica popolare siciliana.

 

Nasce a Catania nel 1975 e si laurea a Pisa in Conservazione dei Beni Culturali, dal 2001 al 2006 compie il suo
apprendistato pittorico nella bottega di carretti siciliani del Maestro Domenico Di Mauro ad Aci Sant'Antonio.

 

Tra le pochissime donne ad ereditare questa antica e
complessa arte decorativa, negli anni approfondisce i molteplici aspetti dell'arte popolare per approdare ad una personale e ironica interpretazione del folklore e dei
temi tradizionali siciliani.

Ha al suo attivo numerose mostre e collaborazioni con prestigiose aziende e professionisti nel campo dell’arredamento (Hotel Hilton - Capomulini (Ct), Algilà Hotel - Ortigia (Sr), La Scibina - Marina di Ragusa (Rg), Donna Coraly - Cassibile (Sr), N’Orma - Chiaramonrte Gulfi (Rg), del cinema (Pulp Sicily Stories), del food (Amaro Averna, Di Stefano, Olio Bono, Caffè Morettino, Deliza Gelato and Sorbet, Amaro Amara) della musica (Moviti Ferma di Eleonora Bordonaro) e del design (Marella Ferrera, Smeg, D&G).


Interventi di arte pubblica:
2020 Comune di Catania e Associazione Culturale Beddart - Via Oberdan, Catania.
-Riqualificazione della via con opere di Street Art.
2019 Palazzo della Cultura - Catania - a cura di TerziarioDonnaCatania.
-Ritratto di Goliarda Sapienza per l’allestimento permanente della Sala delle Donne.
2019 AMT Azienda Municipale Trasporti - Catania.
-Decorazione livrea Autobus.
-Decorazione Biglietteria Piazzale Sanzio.
-Opera murale Agave realizzato nel Parcheggio Ex-Rimessa R1. 

2019 Comune di Catania e Associazione Acquedotte - Porta Garibaldi - Catania.
-Opera di Street Art sul selciato antistante la Porta in collaborazione con i bambini del quartiere.
Nel 2019 ha ideato con CityMap lo Street Art Bus Tour, un itinerario in autobus alla
scoperta dell’arte murale cittadina. Patrocinato da AMT - Azienda Municipale Trasporti e Comune di Catania.
Dal 2016 porta avanti il Progetto Spiranza in collaborazione con lo storico Cantiere Navale Rodolico di Acitrezza.


b84fbca0-7f69-4262-86e9-15321fdd55a6-1622898664.jpg

ANTONIO GUARNERA, cofondatore nel 2002 del Centro Studi Acitrezza, è riuscito a fare approvare un progetto per la valorizzazione dei rari basalti colonnari del porto di Acitrezza, facendo rimuovere il cemento che li occludeva.

 

Dal 2009 al 2014  Consigliere comunale di Acicastello (opposizione)  ha proposto la mozione per il recupero degli antichi lavatoi dei Malavoglia, il regolamento per la tutela delle barche tradizionali di Acitrezza e per salvare i maestri d'ascia, oltre ad aver presentato la prima proposta sull'Ecomuseo della Riviera dei ciclopi. 

 

Dal 2019 rieletto per la terza volta consigliere comunale è stato nominato dal sindaco Delegato per i beni culturali. 

 

Ha elaborato i progetti per la realizzazione della sala a Villa Fortuna dedicata ai viaggiatori grand tour del 700', il percorso "oro nero" per la valorizzazione dei basalti e pillows lave della Riviera dei ciclopi, si occupa della valorizzazione dei beni dell'ecomuseo.

Registrazione Tribunale di Catania n. 18/2010 – PIVA 04818090872
Edito da: Sudpress S.r.l. zona industriale, c.da Giancata s.n. – 95121 Catania

image-902

NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Rimani aggiornato su tutte le news e gli eventi promossi da Sudpress

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder