sudpresslogo
SUDPRESSLOGO

MENU

CONTATTI

CONTATTI

MENU

AUTORI

AUTORI


redazione@sudpress.it
direttore@sudpress.it
editore@sudpress.it
tel: +39 339 7008876

redazione@sudpress.it
direttore@sudpress.it
editore@sudpress.it
tel: +39 339 7008876

Direttore editoriale

Pierluigi Di Rosa

Direttore responsabile

Lucia Agata Murabito

Direttore editoriale

Pierluigi Di Rosa

Direttore responsabile

Lucia Agata Murabito

ISCRIVITI AI NOSTRI CANALI:

IN EVIDENZA


telegram
whatsapp

Sito web realizzato da Flazio Experience

Sito web realizzato da Flazio Experience

SudStyle Talk: alle 11 in diretta con... Fausto CoppiPandemia, la barca su cui viaggia tutta l'umanità: che si salva tutta o tutta si perdeSabato 25 il prestigioso "Premio Verga" indetto dall'ERSU CataniaCLAMOROSO, INCREDIBILE: PIETRO AGEN ELETTO NEL COMITATO NAZIONALE DI UNIONCAMEREUNICT É BANDITA: condannato ex pro rettore Magnano San Lio, rinviati a giudizio altri 9 baroniSAC aeroporto di Catania, 21.900 euro per i defibrillatori scomparsiEmergenza Rifiuti: il sindaco di Battiati Marco Rubino non le manda a direSudStyle Talk in diretta alle 11 vediamo che ci fanno 3 artisti siciliani alla Biennale di ChiassoAd ogni notizia di donna abusata, maltrattata, assassinata: "REGALIAMO UN FIORE O UNA LETTERA D'AMORE"Domenica 19 al Teatro Vittorio Emanuele di Messina "Bellini Black Comedy"

Registrazione Tribunale di Catania n. 18/2010 – PIVA 04818090872
Edito da: Sudpress S.r.l. zona industriale, c.da Giancata s.n. – 95121 Catania

SudStyle Talk: alle 11 si torna in diretta con "CODEX vol.9"

05-09-2021 07:00

SudTalk

Cronaca, SudStyle, SudTalk, Focus,

SudStyle Talk: alle 11 si torna in diretta con "CODEX vol.9"

Dopo la breve pausa estiva, tornano i matinée domenicali che raccontano sprizzi e sprazzi di arte e cultura

Dopo la breve pausa estiva, tornano i matinèe domenicali ideati dal direttore di SudStyle Aldo Premoli e condotti dal direttore editoriale del Gruppo Sudpress Pierluigi Di Rosa.

 

Oltre che sulle home page delle testate del gruppo, si andrà in diretta alle 11 sulle pagine Facebook di Sudpress e SudStyle e sul canale Youtube.

 

Le puntate di SudStyle Talk saranno riproposte ogni venerdì alle 19.30 su PrimaTV (canali 87 e 666 del digitale terrestre), in collaborazione con Umberto Teghini e Lucy Gullotta di SicraPress.

 

Si ricomincia raccontando la storia di un festival, CODEX, attualmente in produzione a Noto e che si è guadagnato nel tempo un riconosciuto posizionamento artistico e culturale.

 

Con noi in studio questa domenica oltre al fondatore e direttore artistico Salvatore Tringali, per un  overlooking anche degli altri straordinari spettacoli in arrivo da qui al 17 ottobre, Cinzia Pietribiasi, che porta un breve filmato di accompagnamento alla sua performance, e Woody Neri, il sorridente performer in grado di calarsi nei panni del bardo.

La rassegna di teatro, musica e danza diretta da Salvatore Tringali quest’anno è dedicata al tema “Rigenerazioni”.

 

Giunta alla sua nona edizione, CODEX ha finalmente ottenuto il riconoscimento del Ministero dello spettacolo oltre al sostegno “privato” di enti come l’Istituto nazionale del dramma antico di Siracusa e Mediterraneo Sicilia Europa Onlus.  

 

Per Codex al Teatro Tina Di Lorenzo è già andato in scena venerdì “Padre d’amore, padre di fango”, di e con la performer Cinzia Pietribiasi, mentre sabato sarà la volta di “Shakespearology”, un one man show con Woody Neri. 

 

Al centro di “Padre d’amore, padre di fango” la domanda: “Cosa vuol dire amare un padre?" 
Siamo nel 1989: l’atmosfera di disimpegno politico e sociale culmina nella caduta del muro di Berlino. 

 

Si tratta di una produzione Il Teatro delle Donne - Centro Nazionale di Drammaturgia di Firenze, con il sostegno di IntercettAzioni – Centro di Residenza Artistica della Lombardia. 
 

I suoni sono di Cinzia Pietribiasi, luci e scene di Lidia Zanelli, Giulia Drogo, Andrea Narese, l’assistente alla regia è Pierluigi Tedeschi.

In “Shakespearology”, è rappresentata invece l’occasione per incontrare Sir William Shakespeare in carne e ossa e fare due chiacchiere con lui sulla sua biografia, su cosa è stato fatto delle sue opere, su più di 400 anni della sua storia post-mortem dentro e fuori dalla scena. 
 

Il concept e la regia sono di Sotterraneo, la  scrittura è di Daniele Villa, le luci di Marco Santambrogio e i costumi di Laura Dondoli.


schermata2021-09-04alle11-35-12-1630748306.png

SALVATORE TRINGALI (Noto, 1975).

 

Si diploma all’Accademia d’arte drammatica Pietro Scharoff, di Roma.

 

Entra a far parte della compagnia del Metateatro, fondata dal decano del teatro di ricerca Pippo Di Marca. 

Nel 2004 Viene selezionato dall’Istituto Nazionale del Dramma Antico per entrare a far parte della compagnia di Vincenzo Pirrotta con cui porta in scena: U Ciclopu, La Sagra del Signore della Nave, Filottete.

 

Con la compagnia di Pirrotta, prodotto dal Teatro Di Roma, recita a Francoforte e Oporto.

 

Calca i palcoscenici dei più importanti teatri della scena contemporanea Italiana: il Teatro India di Roma, Il Teatro Nuovo di Napoli, La Cavallerizza di Torino, Il Fabbricone di Prato, Il Teatro Due di Parma, Le Passioni di Modena, Il Teatro Stabile di Catania.

 

Si laurea nel 2011 all’Università La Sapienza Di Roma, con una tesi su "Les Paravents" di Jean Genet.

 

Rientrato in Sicilia fonda l’associazione culturale Cantina Sperimentale Iblea, in cui nascono progetti teatrali e musicali come Fin Qui Tutto Normale Rappin and Theatre.

 

Nel 2013 a Noto immagina il festival multidisciplinare Codex di cui è tutt’oggi Direttore Artistico.

 

Nel 2017 gli viene assegnata la Direzione Artistica del Teatro Tina Di Lorenzo di Noto.

 

A maggio 2019 ha debuttato a Matera Capitale della Cultura con lo spettacolo "Il Purgatorio dei Poeti" per la regia di Marco Martinelli ed Ermanna Montanari del Teatro delle Albe.


f334fcc5-e345-4312-9a0c-902d7175c0a0-1630748459.jpg

CINZIA PIETRIBIASI è nata a Vicenza nel 1979.

 

Oggi vive a Reggio Emilia.

 

Il teatro è stato un amore incondizionato e totale per molti anni.

 

Ora la sua ricerca sta negli interstizi tra teatro e digitale e ruota attorno alla grafica generativa (con lo pseudonimo Jan Voxel), alle nuove tecnologie applicate all’analisi e alla cattura del movimento, all’interazione uomo-macchina, alla digital performance, alla creazione di ambienti immersivi e “sensibili” attraverso opere di realtà virtuale e aumentata. 
 

Dopo aver conseguito la laurea magistrale in Conservazione dei Beni Culturali con 110 e lode, si è diplomata con lode al secondo livello AFAM in Nuove Tecnologie dell’Arte presso l’Accademia di Belle Arti di Brera a Milano. 


È stata performer in "Huddle" e “Censor" (2020), nella riesecuzione delle performance di Simone Forti, Fondazione ICA di Milano; responsabile del dispositivo performativo e workshop trainer nel progetto "The Prague Experiment" che ha vinto l'Award for Imagination all'edizione 2019 della Quadriennale di Scenografia di Praga.

 

Nel 2012 il suo assolo di danza IO SONO QUI è tra i semifinalisti di Premio Gd’A Emilia Romagna. 
 

Nel 2012 a Reggio Emilia fonda con Pierluigi Tedeschi (scrittore, drammaturgo e performer) la Compagnia Pietribiasi/Tedeschi, per la quale è regista e performer.

 

Le produzioni della compagnia spaziano dalla videoinstallazione e il teatro multimediale al teatro civile, dal teatro-danza ai concept album musicali, dal teatro dell’infanzia ai reading.

 

Si ricorda in particolare: il progetto pluriennale di rigenerazione urbana #MEMORIEDELSUOLO (2015-19), vincitore della seconda edizione del Premio Letterario Nazionale Raffaele Crovi per la Letteratura d’Appennino. PUNTO TRIPLO (2015) vincitore di una coproduzione di Campania dei Festival e ha debuttato al Fringe di Napoli, BIOS (2014) vincitore del “Premio Cortazar e i nostri giorni” di Teatro Nucleo di Pontelagoscuro (FE), presentato al WAM Festival di Faenza, FREEZE (2013) presentato al Festival IPERCORPO di Forlì e ad ALTOFEST di Napoli. 


71e1e05d-bf7d-4727-839d-627219f42819-1630749788.jpg

WOODY NERI, attore, regista e cantante, nasce nel 1979 a Pescia (PT).

 

Si forma alla Scuola di Teatro di Bologna“ Alessandra Galante Garrone”.

 

Premio Hystrio alla Vocazione 2005, contribuisce alla sua formazione la “Nouvelle École Des Maîtres” condotta da Matthew Lenton. 

Lavora come attore al fianco di Gabriele Lavia, Umberto Orsini, Glauco Mauri, Roberto Sturno, Jurij Ferrini, Franco Branciaroli, Alessandro Preziosi, e negli spettacoli di Andrea Baracco, Nanni Garella, Roberto Valerio, Claudio Autelli, Tonino Conte, Pete Brooks e la compagnia “Imitating the Dog”, TrentoSpettacoli, Giuseppe Isgrò/Phoebe Zeitgeist, Teatro Stabile Croato, Caudio Autelli, Stefano Cordella.

 

Col progetto artistico VANACLU’ realizza “GabbiaNo; ovvero: De l’amar per noja” tratto da “Il gabbiano” di Anton Čechov.

 

Spettacoli recenti: LO STRANIERO – UN FUNERALE, da Albert Camus, drammaturgia di Francesca Garolla, regia di Renzo Martinelli; ELIA KAZAN – CONFESSIONE AMERICANA, di Matteo Luoni, regia di Pablo Solari; Spettacolo che ha debuttato alla Biennale di Venezia 2020; GUERRA E PACE, da Lev Tolstoj, drammaturgia di Letizia Russo, regia Andrea Baracco.

image-902

NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Rimani aggiornato su tutte le news e gli eventi promossi da Sudpress

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder