sudpresslogo
SUDPRESSLOGO

MENU

CONTATTI

CONTATTI

MENU

AUTORI

AUTORI


redazione@sudpress.it
direttore@sudpress.it
editore@sudpress.it
tel: +39 339 7008876

redazione@sudpress.it
direttore@sudpress.it
editore@sudpress.it
tel: +39 339 7008876

Direttore editoriale

Pierluigi Di Rosa

Direttore responsabile

Lucia Agata Murabito

Direttore editoriale

Pierluigi Di Rosa

Direttore responsabile

Lucia Agata Murabito

ISCRIVITI AI NOSTRI CANALI:

IN EVIDENZA


telegram
whatsapp

Sito web realizzato da Flazio Experience

Sito web realizzato da Flazio Experience

Presentato all'Ardizzone Gioeni di Catania il progetto della Regione "La Sicilia non Tratta"UNICT, opportuno non generalizzare: "C'È CHI NON CI STA". E con nome e cognome!UNICT, hanno fatto anche questa: l'imputata Marina Paino "confermata in segreto" Direttore di Scienze UmanisticheSudStyle Talk alle 11 in diretta: "Con un Iphone si può raccontare la Storia o scattare una Poesia?""Non è mai indolore cambiare un ceto politico inadeguato"Museo Diocesano di Catania, venerdì e sabato 31 relatori e 4 moderatori su "Arte e Gender"UNICT, "Università Bandita 2": rinviati a giudizio Enzo Bianco, Orazio Licandro, Maria Antonietta Paino e altri 42 baroni, baronetti e baronucciAll'Ardizzone Gioeni la mostra di fotografi down "Innocenti scatti di emozioni"UNICT: ma la pagano la TARI su Torre Biologica?Elezioni, Centrodestra in affanno: Musumeci perde anche Caltagirone, avanti gli autonomisti, PD-5Stelle ci credono

Registrazione Tribunale di Catania n. 18/2010 – PIVA 04818090872
Edito da: Sudpress S.r.l. zona industriale, c.da Giancata s.n. – 95121 Catania

SAC aeroporto di Catania, 21.900 euro per i defibrillatori scomparsi

22-09-2021 07:00

Lucia Murabito

Cronaca, SAC&CamCom, Focus,

SAC aeroporto di Catania, 21.900 euro per i defibrillatori scomparsi

Ma proprio tutto passa in cavalleria in questa città?

apdefspar-1632217668.jpg
1b18f4ed-b352-42f0-a191-520083b0b13a-1632217382.jpg

21.900 euro. Tanto è la spesa che la SAC ha affrontato nell’aprile del 2018 per acquistare i defibrillatori.

Quegli stessi defibrillatori di cui non si sa nulla, ma che se correttamente collocati e funzionanti avrebbe potuto salvare la vita alla povera viaggiatrice colta da arresto cardiaco e deceduta in Aeroporto lo scorso 24 agosto.

 

Dalla tabella che siamo finalmente riusciti a ricavare in Amministrazione Trasparente non ci è dato sapere quanti defibrillatori siano stati acquistati tramite l’affidamento in oggetto. Ma ci riserviamo di appurarlo con regolare accesso agli atti.

 

Certo è che con i 21.900 euro dati alla Aiesi Hospital Service, secondo l’attuale prezzo di mercato che abbiamo potuto facilmente reperire sullo shop  Amazon della stessa Aiesi, ce ne verrebbero 25 di defibrillatori.

7d312be1-168e-4c07-b7e0-347f91ead479-1632217445.jpg

Alla povera donna forse ne sarebbe bastato uno, invece nonostante i tentativi di rianimarla con un prolungato massaggio cardiaco, non è rimasto altro che constatarne il decesso avvertendo le autorità che non è dato sapere cosa stiano facendo.

 

Certo che se rispondesse al vero il mormorio scatenato subito dopo il fatto, e cioè che alcuni defibrillatori fossero in effetti presenti ma scaduti, scarichi ed inservibili e fatti sparire immediatamente prima che arrivassero le autorità, allora saremmo di fronte a clamorose e precise responsabilità.

 

Sì, perché nel il sesto aeroporto d’Italia per traffico passeggeri, nonché “eccellenza del Meridione” e secondo  per importanza per i voli nazionali di defibrillatori in funzione quel giorno non se n'è trovato nessuno, benchè la loro presenza sia obbligatoria per legge.

image-902

NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Rimani aggiornato su tutte le news e gli eventi promossi da Sudpress

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder