sudpresslogo
sudpresslogo

MENU

CONTATTI

CONTATTI

MENU

AUTORI

AUTORI


redazione@sudpress.it
direttore@sudpress.it
editore@sudpress.it
tel: +39 339 7008876 (solo messaggi wapp)

redazione@sudpress.it
direttore@sudpress.it
editore@sudpress.it
tel: +39 339 7008876 (solo messaggi wapp)

Direttore editoriale

Pierluigi Di Rosa

Direttore responsabile

Lucia Agata Murabito

Direttore editoriale

Pierluigi Di Rosa

Direttore responsabile

Lucia Agata Murabito

ISCRIVITI AI NOSTRI CANALI:

locandina facebook.jpeg

telegram
whatsapp

Sito web realizzato da Flazio Experience

Sito web realizzato da Flazio Experience

Registrazione Tribunale di Catania n. 18/2010 – PIVA 04818090872 - ROC 180/2021
Edito da: Sudpress S.r.l. zona industriale, c.da Giancata s.n. – 95121 Catania

IN EVIDENZA

Questa sera all'Ardizzone Gioeni uno spettacolo di rara raffinatezza: Raju di Bellicza, i tormenti della poesia che diventano musicaIntervista a Caterina ChinniciCamera Commercio Sud Est (che non esiste più): ricominciano ad elargire contributi e sbagliano anche le somme nelle tabelle"OPERAZIONE ZELENSKY" in Sicilia: FICARRA (o Picone) CANDIDATO PRESIDENTE DELLA REGIONE?Sabato 25 giugno imperdibile all'Ardizzone Gioeni: Raju di Bellicza, i tormenti della poesia che diventano musicaCamera Commercio Sud Est (che non esiste più): ma gli "amministratori" si sono rimborsati le loro spese legali? Con i soldi pubblici?I TALK. SudPress e SudStyle in diretta ore 10.00. A Noto arriva Acque chiare/Acque scure."La famiglia non gode di buona salute"Sabato 18 giugno, per il concerto "Emozioni" con Mogol, mega schermo in piazza Teatro MassimoAnche a Catania domenica 19 giugno grande festa con "Il Giro d'Italia" per far conoscere le cure palliative per bambini

SudStyle Talk alla 11: "Anima Mundi"...ed in Teatro entra la Vita...quella Vera

31-10-2021 06:00

SudTalk

Cronaca, Cultura&Spettacolo, SudStyle, SudTalk, Focus, Monica Felloni, NèonTeatro , Piero Ristagno,

SudStyle Talk alla 11: "Anima Mundi"...ed in Teatro entra la Vita...quella Vera

La Poesia ci salverà facendo incontrare tutte le diversità del mondo

Il matinèe di questa domenica, ideato dal direttore di SudStyle Aldo Premoli e condotto dal direttore editoriale del Gruppo Sudpress Pierluigi Di Rosa, ci porterà in uno spazio senza tempo e senza limiti, dove la Poesia riesce a superare tutte le barriere per affermare principi di Amore e Rispetto universali: quello di cui abbiamo disperato bisogno per far sopravvivere questo meraviglioso pianeta.

 

Con noi in studio i protagonisti di questo affascinante “esperimento”: Piero Ristagno, autore dei testi e direttore artistico, la regista Monica Felloni, oltre a Manuela Partanni,  Gaia Santuccio, Danilo Ferrari e Chiara Tinnirello, tutti straordinari componenti della compagnia NèonTeatro, asse portante dell'associazione culturale Nèon che trasforma in Poesia l'incontro naturale tra le tante diversità che, sommate, fanno l'Umanità.

 

Oltre che sulle home page delle testate del gruppo, si andrà in diretta alle 11 sulle pagine Facebook di Sudpress e SudStyle e sul canale Youtube.

Dopo l’orrenda sceneggiata (ognuno la può pensare come vuole in proposito, ma la sceneggiata è stata vergognosa) a cui abbiamo assistito questa settimana in Parlamento a proposito della bocciatura del DDL Zan sull’inclusione di genere… 

 

Ecco in arrivo un progetto che lo Stabile di Catania mette in pista sul tema dell'inclusione sociale nel senso più ampio e preciso del termine.

 

Perché in questo caso nessuno intende il  “diverso” come qualcosa o qualcuno da normalizzare. 

 

Al contrario l’ approccio alla diversità qui è centrato sul benessere comune, sulla necessità di vivere ognuno - con rispetto reciproco -  la propria vita.

 

Grazie ad una solida rete di partner artistici e istituzionali, Catania per tutto il mese di novembre, sarà il centro di un’attività che prevede spettacoli, laboratori, workshop e seminari. 

 

Per poi giungere il 6 novembre alla rappresentazione di "Anima Mundi" alla Sala Verga dello Stabile.


monicafelloni-1635498494.jpg

MONICA FELLONI,  nata a Ferrara, regista e attrice di Teatro, intraprende la propria formazione artistica attraverso l’incontro con importanti registi e gruppi internazionali quali Sherad Zade, Le Théatre du Soleil, il Teatro di Grotowski.

 

Significativi il suo soggiorno in India per lo studio della danza Bharatanatyam e il a Parigi per lo studio della danza Butoh.

 

Rientrata in Italia, partecipa, in qualità di attrice, alla produzione internazionale di Thierry Salmon “Le Troiane” per le Orestiadi di Gibellina.

Un’esperienza che la fa innamorare della Sicilia, dove decide di fermarsi e dove fonda, con Piero Ristagno, nel 1989, l’Associazione culturale NEON.
 

Il suo modo di fare regia è singolare; mette in azione una libertà espressiva attoriale che produce interpretazioni personali originali che si intrecciano come l’ordito e la trama di un tappeto prezioso. Monica Felloni “dipinge con tratto preciso, riduce l’azione scenica fino alla forma perfetta, ispira, incanta, per comunicare la propria visione della vita che si alimenta e si combina con quella degli interpreti come un unico respiro creativo”.


pieroristagno-1635498601.jpg

PIERO RISTAGNO,, che in realtà si chiama Giuseppe e diventa in arte Piero, è poeta drammaturgo, regista teatrale, docente di teatro integrato.

 

Nel 1989 fonda, con Monica Felloni, l’associazione culturale NEON assumendo il ruolo di Direttore Artistico.

 

Il suo ruolo è di vitale importanza per tutte le produzioni teatrali della compagnia.

 

Dall’inizio della sua attività lavorativa ha sempre interagito con diverse tipologie di persone, sia dal punto di vista generazionale che da quello della condizione di vita che si manifestava (disabili, bambini, anziani, persone con disagio socio culturale, persone provenienti da diversi paesi del mondo).

 

La sua naturale predisposizione ai contatti umani, lo ha condotto ad un lavoro che si fonda sull’incontro con l’altro.

 

L’esperienza vissuta in questi anni lo ha portato all’idea che sia la scrittura poetica che il teatro come forma d’arte che può accogliere tutte le altre, nascono necessariamente dall’incontro; questa è la tesi pedagogica sulla quale si fondano i laboratori da lui proposti.


daniloferrari-1635498777.jpg

DANILO FERRARI, dopo aver conseguito il diploma presso il Liceo statale Lombardo Radice di Catania, si è laureato in Scienze dell’Educazione presso l’Università degli Studi di Catania, con una tesi in Filosofia su “Diritti umani e dignità della persona”.

 

È giornalista dal 2007 e attore della compagnia NèonTeatro.

 

Nel 2014, gli è stato assegnato il primo premio “Giornalismo” nella categoria “Giovani Studiosi” 2014.
 

Autore di due libri editi da NèonEdizioni “Il coraggio è una cosa” e “Punto di vista”.


manuelapartanni-1635498882.jpg

MANUELA PARTANNI, è ballerina, coreografa, insegnante di danza, laureata all'Accademia Nazionale di Danza a Roma, ha studiato danza contemporanea a Londra presso scuole come il Dance Attic e l'Islington Arts Factory.

 

Si è distinta per alcune coreografie premiate in diversi festival della danza tenuti al Teatro Metropolitan di Catania e al Teatro Antico di taormina.

 

Ha collaborato con diverse scuole e compagnie di teatro: Teatro della Città, T.M.B., Teatro Stabile Catania, Maison de la Danse, Teatro Metropolitan e l’ Accademia Internazionale del Musical.

 

Da più di 15 anni lavora con l'associazione Nèon, come ballerina, docente di laboratori e curatrice degli spazi scenici.

 

Questa collaborazione le ha dato l'opportunità di sperimentarsi nel teatro danza insieme ad attori normo dotati e di varie disabilità.


gaiasantuccio-1635499004.jpg

GAIA SANTUCCIO è un’insegnante e artista interdisciplinare di origine catanese.

 

La ricerca del movimento è da sempre al centro del suo percorso personale, artistico e professionale.

 

Gaia vive e studia all’estero sin da giovanissima e si laurea al National Centre for Circus Arts di Londra, dove si specializza in danza aerea e, più precisamente, in corda liscia.

 

Nel 2014 inizia la collaborazione con l'Associazione Culturale Nèon con cui intraprende un costante e profondo dialogo che sviluppa nella sua ricerca “Voicing the Bodies” che, attualmente, porta avanti all’Università delle Arti di Stoccolma.


chiaratinnirello-1635499147.jpg

CHIARA TINNIRELLO, Dottore di ricerca, si occupa principalmente di filosofia.

 

Ha insegnato, coordinato progetti editoriali e didattici e scritto diversi saggi, contributi e due monografie.

 

Collabora con Nèon Teatro da tanti anni e le ha dedicato un saggio: "Spettacolo di Singolarità".

Una traduzione filosofica di Nèon Teatro in Nèon Teatro. La grandezza di vivere (Urbino 2014).

 

Con Piero Ristagno ha inoltre scritto “Superstiti” (2003).

 

Vive all’estero dal 2011, attualmente nei Paesi Bassi.

image-902

NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Rimani aggiornato su tutte le news e gli eventi promossi da Sudpress

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder