sudpresslogo
sudpresslogo

MENU

CONTATTI

CONTATTI

MENU

AUTORI

AUTORI


redazione@sudpress.it
direttore@sudpress.it
editore@sudpress.it
tel: +39 339 7008876

redazione@sudpress.it
direttore@sudpress.it
editore@sudpress.it
tel: +39 339 7008876

Direttore editoriale

Pierluigi Di Rosa

Direttore responsabile

Lucia Agata Murabito

Direttore editoriale

Pierluigi Di Rosa

Direttore responsabile

Lucia Agata Murabito

ISCRIVITI AI NOSTRI CANALI:

ac25486c-3ac9-48cb-97b5-42dc31c81954.jpeg

telegram
whatsapp

Sito web realizzato da Flazio Experience

Sito web realizzato da Flazio Experience

Registrazione Tribunale di Catania n. 18/2010 – PIVA 04818090872 - ROC 180/2021
Edito da: Sudpress S.r.l. zona industriale, c.da Giancata s.n. – 95121 Catania

IN EVIDENZA

Claudio Fava definisce Musumeci "il gerarchetto di Militello val di Catania"ALLE 12.45 DIRETTA COMMISSIONE SANITÁ DEL COMUNE SUI MEDICI DI FAMIGLIASanità, covid & c.: parla la presidente della commissione sanità del comune di Catania Sara Pettinato, un chirurgo prestato alla politicaLaura Sicignano saluta Catania e fa il bilancio dei suoi 4 anni alla direzione del Teatro StabileEmergenza Covid, Megna: "Professionisti e volontari pronti. Il Governo Regionale ci consenta di aiutare"La settimana del caos totaleDenuncia del CODACONS per le gravi affermazioni fatte da Musumeci su FacebookIn diretta i lavori della commissione sanità del comune di CataniaIL RUGGITO DEL CONIGLIOPietra tombale sul governo Musumeci

L'Ardizzone Gioeni avvia il recupero del Feudo San Vito coinvolgendo i comuni interessati

08-01-2022 08:16

redazione

Cronaca, Focus,

L'Ardizzone Gioeni avvia il recupero del Feudo San Vito coinvolgendo i comuni interessati

450 ettari disponibili per progetti ambientali e sociali

82110eac-e132-487c-b782-5a3587f784e7.jpeg

Il Commissario Straordinario dell'IPAB Ardizzone Gioeni Giampiero Panvini ha incontrato il sindaco di Paternò Nino Naso con l'assessore all'agricoltura Pietro Cimino per discutere del progetto di recupero e rilancio del Feudo San Vito, l'appezzamento di circa 450 ettari di proprietà dell'istituto che ricade sui territori di Paternò, Belpasso e Santa Maria di Licodia.

 

Il Feudo, già residenza di villeggiatura della famiglia mecenate dei baroni Ardizzone Gioeni, è un enorme complesso agricolo con edifici rurali che nelle intenzioni dei promotori del progetto dovrebbe diventare sede di iniziative di recupero ambientale attraverso la piantumazione di arbusti a rapida crescita, ma anche sede di iniziative artistiche e culturali attraverso la ristrutturazione degli immobili presenti nel comprensorio da affidare ad associazioni ed enti di rilevanza sociale che potrebbero così soddisfare anche opportunità di impiego delle categorie più svantaggiate che nelle attività agricole possono trovare risposta.

 

La proprietà è stata nel passato oggetto di complicati contenziosi che ne hanno mortificato la redditività ed anzi diventando un costo insostenibile per l'ente: da qui l'idea del commissario Panvini di coinvolgere gli enti locali interessati per avviare un progetto che possa rientrare nelle previsioni del PNRR avendo tutti i requisiti per soddisfare le esigenze di miglioramento dell'ambiente con in più la possibilità di una forte destinazione sociale.

 

A seguire il commissario Panvini ed il sindaco Naso incontreranno gli altri sindaci interessati e poi gli organi competenti della Regione per individuare insieme il percorso più adeguato per attuare l'importante progetto che potrà consentire di recuperare risorse per attuare al meglio i fini statutari dell'Ardizzone Gioeni ed al contempo fornire soluzione anche alle esigenze sociali, ambientali ed occupazionali del territorio.

image-902

NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Rimani aggiornato su tutte le news e gli eventi promossi da Sudpress

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder