sudpresslogo
SUDPRESSLOGO

MENU

CONTATTI

CONTATTI

MENU

AUTORI

AUTORI


redazione@sudpress.it
direttore@sudpress.it
editore@sudpress.it
tel: +39 339 7008876

redazione@sudpress.it
direttore@sudpress.it
editore@sudpress.it
tel: +39 339 7008876

Direttore editoriale

Pierluigi Di Rosa

Direttore responsabile

Lucia Agata Murabito

Direttore editoriale

Pierluigi Di Rosa

Direttore responsabile

Lucia Agata Murabito

ISCRIVITI AI NOSTRI CANALI:

IN EVIDENZA


telegram
whatsapp

Sito web realizzato da Flazio Experience

Sito web realizzato da Flazio Experience

Presentato all'Ardizzone Gioeni di Catania il progetto della Regione "La Sicilia non Tratta"UNICT, opportuno non generalizzare: "C'È CHI NON CI STA". E con nome e cognome!UNICT, hanno fatto anche questa: l'imputata Marina Paino "confermata in segreto" Direttore di Scienze UmanisticheSudStyle Talk alle 11 in diretta: "Con un Iphone si può raccontare la Storia o scattare una Poesia?""Non è mai indolore cambiare un ceto politico inadeguato"Museo Diocesano di Catania, venerdì e sabato 31 relatori e 4 moderatori su "Arte e Gender"UNICT, "Università Bandita 2": rinviati a giudizio Enzo Bianco, Orazio Licandro, Maria Antonietta Paino e altri 42 baroni, baronetti e baronucciAll'Ardizzone Gioeni la mostra di fotografi down "Innocenti scatti di emozioni"UNICT: ma la pagano la TARI su Torre Biologica?Elezioni, Centrodestra in affanno: Musumeci perde anche Caltagirone, avanti gli autonomisti, PD-5Stelle ci credono

Registrazione Tribunale di Catania n. 18/2010 – PIVA 04818090872
Edito da: Sudpress S.r.l. zona industriale, c.da Giancata s.n. – 95121 Catania

Per gioco o per amore... arriva SUD

22-09-2010 14:39

redazione

antonio condorelli, clietelismo, colletti bianchi, corruzione, giornali, massoneria, raffaele lombardo, sicilia catania, simeto ambiente, sud il, guerra dei Roses,

Per gioco o per amore... arriva SUD

I nuovi feudatari gestiscono la politica, gli affari, assecondano gli interessi mafiosi ed hanno in mano il futuro delle prossime generazioni “concedendo” ciò c

foto-sx-da-ritagliare-e1285582975463-.jpg

In Sicilia e nel Meridione non esistono più i diritti, esistono soltanto i privilegi che come tali vengono concessi.

I nuovi feudatari gestiscono la politica, gli affari, assecondano gli interessi mafiosi ed hanno in mano il futuro delle prossime generazioni “concedendo” ciò che invece ogni singola persona dovrebbe conseguire grazie alle proprie qualità, aspirazioni e meriti. Per questo le menti più brillanti emigrano per cercare lavoro, i concorsi vengono stabiliti a tavolino e le facce che governano sono le stesse da almeno venti anni. Il sistema si salda al momento del voto, quando nel Meridione, la gente con il berretto in mano, per necessità o per indole, mutua il proprio voto con la promessa di un posto di lavoro temporaneo, con la raccomandazione per ottenere un certificato al catasto o una visita medica in ospedale in tempi preferibilmente rapidi.  Sono i tratti di un’emergenza democratica prodotta da una crisi della dignità dell’individuo, con un sistema politico di destra e di sinistra che ha condizionato il mondo imprenditoriale al punto di paralizzarlo con ricatti e barriere tangentiste.

 

In una società come la nostra, in cui il fatto non conosciuto è inesistente, i cittadini hanno il diritto di essere informati, ma i giornalisti hanno il dovere di informare. Questa premessa serve soltanto per dire che siamo qui. Scriveremo come sempre abbiamo fatto tra la gente, nelle strade calde e tortuose di questa meravigliosa e flagellata Sicilia, e forse presto anche in altre regioni meridionali. Partendo però da Catania, città con un grande ruolo a livello nazionale, sulla cui pelle hanno fatto la scalata politica decine di deputati ingrati, di qualunque colore politico.

 

Avanti con Sud, è un nostro dovere farlo. Per gioco o per amore.

 

Antonio Condorelli

 

image-902

NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Rimani aggiornato su tutte le news e gli eventi promossi da Sudpress

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder