381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
381142701_793395249453303_3251258523139570544_n.jpeg
900x250 fringe
900x250 fringe
900x250 fringe
sudpresslogo

Il Giornale che pubblica una notizia e scatena l'inferno

AUTORI

sudpresslogo

CONTATTI

sudhitech (1280 x 720 px)
come lo raccontiamo noi
come lo raccontiamo noi
come lo raccontiamo noi
come lo raccontiamo noi
come lo raccontiamo noi
come lo raccontiamo noi
come lo raccontiamo noi

ISCRIVITI AI NOSTRI CANALI:


telegram
whatsapp

Direttore editoriale

Pierluigi Di Rosa

 

Direttore editoriale

Pierluigi Di Rosa

 

redazione@sudpress.it
direttore@sudpress.it
editore@sudpress.it
tel: +39 339 7008876 (solo messaggi wapp)

redazione@sudpress.it
direttore@sudpress.it
editore@sudpress.it
tel: +39 339 7008876 (solo messaggi wapp)

IN EVIDENZA

Su Sudsport Pallanuoto, Giorgini Muri Antichi perde ai rigori a Pescara. Decisiva la bella di sabato"Non è mai troppo tardi", ma per Catania sìVaticano: il prof. Battaglia ricevuto in udienza da Papa Francesco. Presentato progetto umanitario in AfricaSu Sudsport Calcio: il Catania vola alto, vittoria epica nel primo round dei Playoff!ASP Catania: dopo il terremoto giudiziario, ancora senza commissario e con i direttori sanitario e amministrativo (probabilmente) illegittimi?Villa Bellini: «il salotto di Catania»? Forse lo sgabuzzino.Su Sudsport A Ortigia studenti da 30 Paesi per celebrare lo sport con la 16° edizione della Regatta ESCPSu Sudsport Calcio a 5, lacrime e soddisfazione al Palawagner: il Mascalucia è in finale playoffGiù le mani dalla Magistratura. E dalla Procura di CataniaL'Associazione La Prima organizza l'evento Libertà in Corso

Registrazione Tribunale di Catania n. 18/2010 – PIVA 04818090872 - ROC 180/2021
Edito da: Sudpress S.r.l. zona industriale, c.da Giancata s.n. – 95121 Catania

Il commovente funerale e il lungo abbraccio della città a Dario

28-03-2018 18:37

Mara Trovato

Cronaca, vigili urbani catania, consorzi di bonifica, Andrea Chenier, morbillo,

Il commovente funerale e il lungo abbraccio della città a Dario

02-vvf-.jpg


La cattedrale di Catania gremita per i funerali di Dario Ambiamonte, il vigile del fuoco che insieme al collega Giorgio Grammatico (le cui esequie sono state celebrate a Trapani), è deceduto in servizio a seguito dell'esplosione di Via Garibaldi a Catania, la sera del 20 marzo GUARDA LE FOTO



Un susseguirsi di corone di fiori, di applausi, di sgomento, di sincera commozione. Ma anche di frasi fatte e di qualche telefonino alzato a riprendere chissà quale foto o video possibilmente da condividere. Però non fanno numero, erano sporadici.



Non fanno numero perché oggi i cittadini catanesi hanno letteralmente abbracciato Dario Ambiamonte. Da lontano, mentre arrivava da via Etnea, mentre entrava portato a spalla dai colleghi, dentro una cattedrale gremita di gente commossa. Oggi Catania si è stretta attorno ad un unico dolore, la perdita di un "eroe del quotidiano" .



"Oggi è una parata, il vero funerale è stato ieri, in caserma" dice un signore "vedrai che tra 15 giorni sarà tutto dimenticato". Molti manifestano la loro rabbia e disillusione. I riferimenti alle autorità, ai politici presenti, non mancano: il ministro dell’Interno Minniti, l'attuale presidente della regione Musumeci e l'ex presidente Rosario Crocetta. Un lavoro pericoloso e mal pagato quello dei VVF, se lo si paragona a quello di certe cariche istituzionali, alle loro pensioni d'oro, alle loro indennità.



Ad un vigile del fuoco, in un momento di stasi, fuori dalla confusione della cattedrale chiedo: "Il vostro lavoro è lodevole, ma troppo duro e pericoloso per quello che percepite. Non pensa? "



"Si, oggi alcune autorità sono qui, ma quando noi bussiamo per chiedere un aumento, più mezzi, più supporto, nessuno apre. Potremmo fare questo lavoro meglio di quello che riusciamo a fare"



E a proposito dell'esplosione e della sua causa, di quello che è stato detto e scritto finora, precisa: “l'imprevisto è la nostra prima causa di morte...se solo sapeste dei numerosi interventi quotidiani, di quello che rischiamo ogni giorno…" Non lo sappiamo, ma lo possiamo immaginare e per questo oggi siamo accorsi qui così numerosi.



Le parole di Monsignor Gristina in un momento dell'omelia, non potevano essere più giuste. Ha detto ciò che tutti avremmo voluto gridare: "noi, a voi vigili del fuoco, vi vogliamo bene!"



Ed è proprio così.



Iddio, che illumini i cieli e colmi gli abissi,arda nei nostri petti, perpetua,la fiamma del sacrificio.



Fa più ardente della fiammail sangue che scorre nelle vene,vermiglio come un canto di vittoria.



Quando la sirena urla per le vie della città,ascolta il palpito dei nostri cuorivotati alla rinuncia.



Quando a gara con le aquileverso Te saliamo,ci sorregga la Tua mano piagata.



Quando l'incendio, irresistibile avvampa,bruci il male che si annida nelle case degli uomini,non la ricchezza che accresce la potenza della Patri.



Signore, siamo i portatori della Tua croce, e il rischio è il nostro pane quotidiano.



Un giorno senza rischio non è vissuto,poichè per noi credenti la morte è vita,è luce: nel terrore dei crolli,nel furore delle acque,nell'inferno dei roghi.



La nostra vita è il fuoco, la nostra fede è Dio



Per Santa Barbara Martire.



La preghiera del Vigile del Fuoco scandita da un collega conclude la messa.



E un lunghissimo applauso risuona.



Grazie Dario


08-vvf-.jpg07-vvf-.jpg05-vvf-.jpg06-vvf-.jpg04-vvf-.jpg03-vvf-.jpg01-vvf-.jpgvigili-del-fuoco-giorgio-dario-.jpg

 


 


 


image-902

NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Rimani aggiornato su tutte le news e gli eventi promossi da Sudpress

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder