sudpresslogo
sudpresslogo

MENU

CONTATTI

CONTATTI

MENU

AUTORI

AUTORI


redazione@sudpress.it
direttore@sudpress.it
editore@sudpress.it
tel: +39 339 7008876 (solo messaggi wapp)

redazione@sudpress.it
direttore@sudpress.it
editore@sudpress.it
tel: +39 339 7008876 (solo messaggi wapp)

Direttore editoriale

Pierluigi Di Rosa

Direttore responsabile

Lucia Agata Murabito

Direttore editoriale

Pierluigi Di Rosa

Direttore responsabile

Lucia Agata Murabito

ISCRIVITI AI NOSTRI CANALI:

locandina facebook.jpeg

telegram
whatsapp

Sito web realizzato da Flazio Experience

Sito web realizzato da Flazio Experience

Registrazione Tribunale di Catania n. 18/2010 – PIVA 04818090872 - ROC 180/2021
Edito da: Sudpress S.r.l. zona industriale, c.da Giancata s.n. – 95121 Catania

IN EVIDENZA

A Catania il primo Fringe Festival del teatro Off: bando per gli artisti prorogato al 16 luglioAll'Ardizzone Gioeni uno spettacolo di rara raffinatezza: Raju di Bellicza, i tormenti della poesia che diventano musicaIntervista a Caterina ChinniciCamera Commercio Sud Est (che non esiste più): ricominciano ad elargire contributi e sbagliano anche le somme nelle tabelle"OPERAZIONE ZELENSKY" in Sicilia: FICARRA (o Picone) CANDIDATO PRESIDENTE DELLA REGIONE?Sabato 25 giugno imperdibile all'Ardizzone Gioeni: Raju di Bellicza, i tormenti della poesia che diventano musicaCamera Commercio Sud Est (che non esiste più): ma gli "amministratori" si sono rimborsati le loro spese legali? Con i soldi pubblici?I TALK. SudPress e SudStyle in diretta ore 10.00. A Noto arriva Acque chiare/Acque scure."La famiglia non gode di buona salute"Sabato 18 giugno, per il concerto "Emozioni" con Mogol, mega schermo in piazza Teatro Massimo

Parco Acquatico di Acireale: la Procura sequestra gli atti al comune

22-02-2021 15:37

redazione

Cronaca, Focus, Cable Park,

Parco Acquatico di Acireale: la Procura sequestra gli atti al comune

FORSE QUALCOSA SI MUOVE...

cable-1614005797.png
schermata2021-02-22alle15-40-36-1614006796.png

All'incredibile vicenda del parco acquatico, il Cable Park che doveva sorgere ad Acireale, abbiamo già dedicato cinque interventi e continueremo sino a che non sarà chiaro e definitivo cosa è successo e perché.

 

E soprattutto quale soluzione si possa trovare per non sprecare un'occasione per il territorio.

 

Abbiamo cominciato lo scorso agosto e con soddisfazione questa brutta storia ha cominciato a suscitare la giusta attenzione.

Non è stato facile descrivere e far comprendere il groviglio di soprusi subiti dalla famiglia che aveva deciso di investire i risparmi di una vita, mettendo a garanzia persino le proprie stesse case per realizare un'opera bella e utile per il territorio.

 

Per questo ad ottobre abbiamo deciso di dedicargli per intero una delle puntate del nostro SudTalk in diretta, mostrando video, foto e documenti a dimostrare come una pubblica amministrazione, o meglio alcuni suoi "rappresentanti", possano riuscire a diventare i peggiori aguzzini di una famiglia perbene, di poveri illusi sognatori che hanno in testa sano sport e rispetto per l'ambiente non potendo immaginare di trovarsi un ostruzionismo così feroce: gli hanno persino "confiscato" 10 ettari di terreno per una costruzione in legno che la Procura di Catania e il GIP hanno ritenuto del tutto legittima!

schermata2021-02-22alle15-40-20-1614007353.png

Il rumore attorno alla strana storia comincia a farsi forte ed arriviamo a raccontare come il consiglio comunale di Acireale decida di occuparsene con una surreale seduta durante la quale riescono ad impaludarsi ancora di più.

schermata2021-02-22alle15-40-07-1614007831.png

L'ultima notizia di cui ci siamo occupati risale allo scorso gennaio con il CGA che, finalmente, ha deciso una mossa che potrebbe rendere giustizia, almeno sul piano amministrativo, disponendo un'accertamento tecnico affidato al Genio Civile di Palermo e che si svolgerà entro il prossimo giugno.

 

In quell'articolo abbiamo anche raccontato, e merita di essere ricordato, della spericolata mossa dell'avvocatura comunale del comune di Acireale per mettere in cattiva luce la loro controparte: roba indefinibile.

 

Adesso la novità di queste ore:

fonti interne al comune di Acireale confermano che la polizia giudiziaria ha acquisito gli atti relativi al Parco Acquatico.

 

BENE, BUON LAVORO!

 
image-902

NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Rimani aggiornato su tutte le news e gli eventi promossi da Sudpress

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder