sudpresslogo
sudpresslogo

MENU

CONTATTI

CONTATTI

MENU

AUTORI

AUTORI


redazione@sudpress.it
direttore@sudpress.it
editore@sudpress.it
tel: +39 339 7008876 (solo messaggi wapp)

redazione@sudpress.it
direttore@sudpress.it
editore@sudpress.it
tel: +39 339 7008876 (solo messaggi wapp)

Direttore editoriale

Pierluigi Di Rosa

Direttore responsabile

Lucia Agata Murabito

Direttore editoriale

Pierluigi Di Rosa

Direttore responsabile

Lucia Agata Murabito

1280x720

ISCRIVITI AI NOSTRI CANALI:


telegram
whatsapp

Sito web realizzato da Flazio Experience

Sito web realizzato da Flazio Experience

Registrazione Tribunale di Catania n. 18/2010 – PIVA 04818090872 - ROC 180/2021
Edito da: Sudpress S.r.l. zona industriale, c.da Giancata s.n. – 95121 Catania

IN EVIDENZA

SAC – Aeroporto di Catania: per l'Autorità Nazionale Anticorruzione è MALA GESTIORegionali, il ridicolo "veto" su Prestigiacomo di La Russa e Lega diventa boomerang: sul gommone pro-migranti c'era la senatrice leghista Valeria SudanoIl TALK di Sudpress, Speciale "Tosca" seconda puntata: sveliamo il misterioso Backstage dell'opera liricaRegione, i colonnelli siculi di FdI giocano col fuoco e mettono a rischio Lazio e premiershipLa tua campagna elettorale falla come si deve con Sudpress, Arti Grafiche Etna e Sicra Press: il massimo della Comunicazione Integrata"Come polli d'allevamento...tra macerie di valori"SI VOTA IL 25 SETTEMBRE: E ADESSO TUTTI ACCATTONI A PIETIRE PER UN VOTORifiuti a Catania, bomba sull'appalto "lotto Centro": la ditta GEMA coinvolta in indagini per mafiaUNICT sempre più in basso? Il commento del prof. Giuseppe Condorelli: "La Facoltà di Medicina è da chiudere e rifondare!"Election Day, appello delle associazioni consumatori CODACONS e Primoconsumo: "Uno spreco vergognoso"

Ambulatori di Psicologia negli ospedali, la luce del progetto ARPOT

24-12-2014 14:46

redazione

sanità, migrazione, soccorsi, maria guia federico,

Ambulatori di Psicologia negli ospedali, la luce del progetto ARPOT

arpot-.jpgimg4902-300x225-.jpgmonaco-.jpgmignosa-.jpggulino-.jpgmagro-.jpgimg4902-.jpg


 



Si chiama ARPOT ed è un progetto finalizzato ad implementare l’attività di “Riabilitazione psicologica nei reparti critici” attraverso l’istituzione di Ambulatori di Psicologia. 



Il realtà ARPOT è molto di più di un progetto, ma un vero e proprio percorso che fornisce un supporto psicologico al degente e alla sua famiglia. Un aiuto fondamentale per il paziente  che  si trova ad affrontare dei momenti terribili a causa della sua malattia.



Obiettivo di ARPOT è quello di contenere gli stati emotivi generati dall’evento patologico e favorire una migliore compliance nel percorso di cura, per concludere col facilitare dimissioni ed invii protetti garantendo la continuità della cura, col risultato, in ultima istanza, di un notevole abbattimento dei costi della spesa sanitaria.



Gli Ambulatori di Riabilitazione Psicologica Ospedale Territorio sono nati a gennaio del 2012 a  a seguito di  un concorso pubblico che ha consentito di affidare 6 incarichi di collaborazione a 5 psicologi (attualmente 4) e ad un’assistente sociale finalizzati a dare continuità e senso al progetto terapeutico del paziente coniugando “cura” e “care”.



L'intento è stato quello di realizzare quegli obiettivi individuati, nell’ambito dell’Intesa Stato-Regione del 08/07/2010 – 76/CSR, quali strategici e prioritari per attuare la garanzia costituzionale del diritto alla salute.



 Per garantire tali attività, è stata realizzata, ed è costantemente aggiornata, una mappatura delle strutture pubbliche e private funzionale ad implementare reti di sostegno in grado di garantire un invio protetto ed un trattamento adeguato alle specificità di ogni paziente.



Il risultato è stato quello di sperimentare importanti sinergie interne, tra le equipe dei reparti, i pazienti e i loro familiari, ed esterne, realizzando l’auspicata integrazione interistituzionale.



Negli Ambulatori di Psicologia, dopo i primi protocolli attivati rivolti a donne ricoverate per aborto spontaneo o morte intrauterina e a pazienti con vasculopatie cerebrali acute, gli interventi realizzati sono stati ampliati ed adattati in base alle specifiche esigenze degli Ospedali coinvolti.



Grande rilievo hanno avuto, ad esempio, l’attivazione dei protocolli con i pazienti oncologici e le loro famiglie presso i reparti di Medicina e di Chirurgia del Presidio Ospedaliero di Paternò, l’avvio presso quello di Caltagirone di un gruppo di supporto per i pazienti talassemici, nonché la collaborazione col reparto di medicina fisica e riabilitativa presso il Presidio Ospedaliero di Biancavilla.



Le attività realizzate hanno riscosso un ampio consenso, notevolmente superiore alle aspettative iniziali. Tali dati sono emersi, innanzitutto, dall’analisi dei questionari di valutazione e sono relativi sia all’elevato grado di soddisfazione dichiarata dai pazienti assistiti, che alle loro dichiarazioni in merito all’utilità del supporto psicologico nell’affrontare e nel gestire le conseguenza di una patologia organica, del relativo ricovero ospedaliero nonché del connesso piano terapeutico.



Gli altri elementi di soddisfazione sono dati dall’elevato livello di soddisfazione dei Direttori dei reparti coinvolti, nonché degli stessi Direttori dei Distretti Ospedalieri, avallato dalle varie richieste ufficiali inviate da questi ultimi alla presente U.O.C. Servizio di Psicologia, in cui, sottolineando i considerevoli risultati positivi raggiunti, ne auspicano unanimemente la continuità oltre che un potenziamento, aspetti sottoposti dalla stessa Direzione del Servizio di Psicologia alla Direzione Strategica, la quale si è resa disponibile non appena sussisteranno le condizioni economiche e normative.



 



 



Chi lavora con il progetto ARPOT:



 


arpot-.jpgimg4902-300x225-.jpgmonaco-.jpgmignosa-.jpggulino-.jpgmagro-.jpgimg4902-.jpg


Dott.ssa Sonia Desirèe Mazzeppi: Psicologo-Psicoterapeuta con formazione sistemico-relazionale; Psiconcologo. Da Gennaio 2012 svolge la sua attività presso l’ambulatorio ARPOT “Attività di Riabiliatzione Psicologica Ospedale-Territorio” del Presidio Ospedaliero dell’ASPCT “SS Salvatore” di Paternò.



Sono attive le seguenti attività e collaborazioni con i reparti:



-       Medicina : Protocollo stroke per la consulenza e la valutazione neuropsicologica dei pazienti ricoverati; consulenze psicologiche per: cardiopatie, patologie oncologiche; diabete. Sostegno dei rispettivi caregiver.



-       Chirurgia: Protocollo per patologie oncologiche: comunicazione prima diagnosi in equipe con i medici; supporto al paziente ed alla sua famiglia.



-       Ostetricia e ginecologia: Protocollo aborti spontanei e morte intaruterina;  patologie oncologiche. Il protocollo prevede: intervento di accoglienza e contenimento emotivo, colloquio di presentazione del percorso, visita psicologica dopo le dimissioni ed invio protetto ai servizi territoriali di competenza o eventuale presa in carico ambulatoriale.



-       Pronto Soccorso: Intervento di consulenza psicologica su richiesta del reparto per casi specifici con successivo invio ai servizi territoriali pertinenti o eventuale presa in carico presso l’ambulatorio ARPOT di riabilitazione psicologica.



-       Ortopedia: Intervento di consulenza psicologica su richiesta del reparto per casi specifici con successivo invio ai servizi territoriali pertinenti o eventuale presa in carico presso l’ambulatorio ARPOT di riabilitazione psicologica.



-       Ambulatorio di Psicologia Ospedaliera ARPOT: colloqui psicologico- clinici ed eventuale psicoterapia.



________________________________________________________________________________



 



Dott.ssa Valentina Monaco Crea, Psicologa, Psicoterapeuta della Gestalt, lavora da gennaio 2012 presso l’ambulatorio ARPOT dell’Ospedale “Sant’Isidoro di Giarre” occupandosi di:



-       Medicina e Geriatria: protocollo stroke per pazienti con ictus o emorragie cerebrali, l’intervento consiste in colloquio anamnestico, somministrazione di test valutativi ed invio ai servizi territoriali competenti; l’intervento si rivolge anche a pazienti cardiopatici, oncologici e diabetici, per i quali viene effettuata un’analisi dei bisogni psicologici con eventuale invio alle strutture del territorio.



-       Unità Valutazione Alzheimer: colloqui clinici e somministrazione di test neuropsicologici a soggetti con sospetta diagnosi di malattia di Alzheimer.



-       Ambulatorio di Psicologia Ospedaliera ARPOT: colloqui clinici per pazienti provenienti dai suddetti reparti; supporto ai relativi caregiver; invii protetti ai servizi territoriali.



________________________________________________________________________________



 



Dott.ssa Simona Mignosa, Psicologa, Psicoterapeuta della Gestalt, presta Servizio presso il P.O. “Maria S.S. Addolorata” di Biancavilla da Gennaio 2012. L’attività di sostegno e consulenza viene svolta sia presso l’ambulatorio di Riabilitazione Psicologica (ARPOT), sia all’interno delle U.O.C. del P.O., in particolar modo:



-       Ginecologia e Ostetricia: protocollo d’intervento con donne ricoverate per aborto spontaneo o morte intrauterina, che ha previsto: intervento di accoglienza e contenimento emotivo, colloquio di presentazione del percorso, visita psicologica dopo le dimissioni ed invio protetto ai servizi territoriali di competenza od eventuale presa in carico ambulatoriale.



-       Medicina: protocollo d’intervento per pazienti con vasculopatie cerebrali acute finalizzato alla consulenza e alla valutazione neuropsicologica degli stessi e al sostegno dei rispettivi caregiver.



-       Ortopedia e Pronto Soccorso: intervento di consulenza psicologica svolto su richiesta del reparto per casi specifici con successivo invio ai pertinenti servizi territoriali od eventuale presa in carico presso l’Ambulatorio di Riabilitazione Psicologica.



-       Medicina Fisica e Riabilitativa: collaborazione che ha permesso di intraprendere un proficuo lavoro d’equipe per situazioni in cui emerge una sofferenza psicologica di tipo relazionale e/o familiare, sottostante e concomitante al sintomo e/o alla malattia. L’obiettivo di fornire un sostegno ai caregiver, viene realizzato tramite la pianificazione di un intervento psicologico personalizzato con eventuale invio protetto ai servizi territoriali di competenza.



-       Ambulatorio di Psicologia Ospedaliera ARPOT: colloqui psicologico-clinici ed eventuale psicoterapia.



________________________________________________________________________________



 



Dott.ssa Elisa Gulino Psicologo-Psicoterapeuta sistemico relazionale, lavora presso il P.O. “Gravina e Santo Pietro” di Caltagirone occupandosi di:



-       Neurologia: protocollo stroke finalizzato alla valutazione neuropsicologica di pazienti con vasculopatie cerebrali acute e al successivo invio protetto presso le strutture territoriali di competenza, oltre al supporto psicologico degli eventuali caregiver.



-       Ginecologia: protocollo d’intervento per aborto spontaneo e morti intrauterine finalizzato al contenimento emotivo e all’invio presso i servizi territoriali di competenza.



-       Oncologia: protocollo per patologie oncologiche: comunicazione prima diagnosi in equipe con i medici; supporto al paziente ed alla sua famiglia.



-       Ambulatorio di Psicologia Ospedaliera ARPOT: conduzione di gruppi di sostegno psicologico per i pazienti seguiti dal centro talassemia; colloqui psicologico-clinici con pazienti inviati dai reparti.



 



________________________________________________________________________________



 



Dott.ssa Rosanna Magro Assistente Sociale Specialista



Presta servizio dal gennaio 2012 all’interno dell’U.O.C Servizio di Psicologia presso il Presidio Ospedaliero “S. Marta e S. Venera” di Acireale., svolgendo le seguenti attività:



-       Costruzione, ampliamento ed aggiornamento costante di una rete di sostegno necessaria a garantire la continuità assistenziale dei pazienti che afferiscono a tutti gli ambulatori ARPOT, attraverso un lavoro di rilevazione, contatto e definizione di accordi operativi con le strutture territoriali interessate dell’ASPCT, degli Enti locali, nonché del privato sociale.



-       Attività di filtro e raccordo tra lo psicologo dell’ambulatorio di Riabilitazione Psicologica ed i servizi territoriali al fine di garantire un invio protetto ed un trattamento adeguato alle specificità di ogni paziente.



-       Raccolta ed elaborazione dei dati relativi alle attività svolte finalizzate al monitoraggio e alla valutazione dell’andamento del progetto.



 


http://youtu.be/Z5javV7Qjfo


arpot-.jpgimg4902-300x225-.jpgmonaco-.jpgmignosa-.jpggulino-.jpgmagro-.jpgimg4902-.jpg
image-902

NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Rimani aggiornato su tutte le news e gli eventi promossi da Sudpress

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder