sudpresslogo
SUDPRESSLOGO

MENU

CONTATTI

CONTATTI

MENU

AUTORI

AUTORI


redazione@sudpress.it
direttore@sudpress.it
editore@sudpresss.it
tel: +39 339 7008876

redazione@sudpress.it
direttore@sudpress.it
editore@sudpresss.it
tel: +39 339 7008876

Direttore editoriale

Pierluigi Di Rosa

Direttore responsabile

Lucia Agata Murabito

Direttore editoriale

Pierluigi Di Rosa

Direttore responsabile

Lucia Agata Murabito

IN EVIDENZA

ISCRIVITI AI NOSTRI CANALI:


telegram
whatsapp

Sito web realizzato da Flazio Experience

Sito web realizzato da Flazio Experience

Cittadella Giudiziaria sul mare: i 5Stelle ricorrono al TAROperazione antimafia dei carabinieri: azzerate 12 piazze di spaccio, 101 indagatiCaso Razza-La Rocca: facciano i nomi dei primari infedeli o vadano a casa loroSudStyle Talk: alle 11 "Covid tra genitori e figli, chi la sta vivendo meglio/peggio?"Ospedale Garibaldi: due notizie diverse per raccontare cosa accade in tempi di emergenza tra barbarie e professionalitàTribunale di Catania: avvocati presentano esposto e arriva ispezione ministerialeDenuncia CODACONS: 4 medici di base su 10 non rispondono neanche al telefonoOggi i funerali dell'avvocato Fabio Ferlito, ben voluto "Big Jim" del Foro cataneseArrestato dalla GdF usuraio catanese: tasso del 120% a ristoratore in difficoltàPerché la Camera di Commercio presieduta da Pietro Agen "partecipa" con 87 mila euro al consorzio fidi Cofiac presieduto da ...Pietro Agen?

Amministratori Giudiziari nominati dal Tribunale di Catania: 6 (SEI) professionisti 420 (QUATTROCENTOVENTI) in

19-10-2020 08:20

Pierluigi Di Rosa

Cronaca, Inchieste, Focus, Potere&Poteri, Francesco Carpinato, Salvatore Belfiore, Luciano Modica, Pasquale Castorina, Salvatore Virgillito, Angelo Bonomo,

Amministratori Giudiziari nominati dal Tribunale di Catania: 6 (SEI) professionisti 420 (QUATTROCENTOVENTI) incarichi

La legge prescrive che le nomine debbano garantire trasparenza e rotazione, "tenendo conto degli incarichi in corso, comunque non superiori a tre"...ma Catania

La legge prescrive che le nomine di amministratori giudiziari debbano garantire trasparenza e rotazione tra gli iscritti all'albo, "tenendo conto degli incarichi in corso, comunque non superiori a tre"...

ci pare che a Catania...

ammsost2-1603114225.png
schermata2020-10-18alle19-1603044508.png

 

Quando lo scorso giugno, ultimi giorni di lockdown, pubblicammo l'articolo che segnalava l'entità dei compensi liquidati agli amministratori giudiziari nominati dal Tribunale per gestire le società del Gruppo Ciancio, 812 mila euro di parcelle in 16 mesi, qualche perplessità venne avanzata e di diverso tenore.

 

Da una parte quelli, indefinibili soggetti politici che solo da queste parti possono trovare ribalta, che hanno sùbito scompostamente starnazzato alla "lesa maestà", i soliti cialtroni anche falliti che, coinvolti in mille traffici, pensano di potersi rifare improbabili verginità facendosi fotografare in ambienti "antimafia", magari intervendo a presentazioni di "libri antimafia" con più indagati presenti che poliziotti o pubblicando deliranti post su Facebook. 

 

Abbiamo già visto chi erano e che fine hanno fatto i campioni della penultima stagione dell'Antimafia, vediamo che fine faranno questi e quanto ci metterà, chi deve, a metterli dove meritano piuttosto che annuire alle loro scemenze rischiando di fornire inqualificabili e pericolose sponde.

 

Quel pezzo, in ogni caso, ebbe un certo clamore e notevole consenso, tanto da indurci, per quanto possibile, a dargli un seguito con un approfondimento che, stavolta, ha lasciato perplessi noi che ci abbiamo lavorato ed in genere difficilmente ci sorprendiamo per quello che scoviamo.

Facciamo una brevissima premessa: quello delle amministrazioni giudiziarie delle aziende confiscate per mafia è un tema delicatissimo e si presta ad un dibattito altissimo, che investe questioni essenziali per una comunità, dai principi di legalità a quelli della leale concorrenza, dalla salvaguardia dell'occupazione ai diritti dei singoli, soprattutto quando si tratta di sequestri preventivi.

Ma non ci addentriamo, c'è chi ne ha la competenza e sarebbe bene che un ragionamento si facesse con maggiore efficacia.

Noi ci limitiamo a segnalare quello che abbiamo trovato a Catania, che è quello che ci interessa.

La questione è regolata dal Codice delle Leggi Antimafia, il Decreto Legislativo 159 del 2011 con le successive integrazioni e modifiche.

Il contenuto ci pare abbastanza chiaro nelle sue disposizioni.

Per quanto riguarda le amministrazioni giudiziarie, a regolare la nomina e revoca degli amministratori giudiziari è l'art.35 al comma 2:

 

10-1603045778.png

Chiaro no?

Trasparenza, rotazione, valutazione del peso e della complessità delle società da gestire...e comunque in numero "non superiore a tre".

Bene, qua invece, nel distretto giudiziario di Catania, capita che vi siano singoli professionisti che di incarichi giudiziari, magari di diversa origine, ne arrivano a sommare a decine e per società dei settori più svariati.

Lo stesso professionista passa disinvoltamente dall'amministrare aziende di trasporti a quelle di abbigliamento, dal dettaglio all'ingrosso, dai rifiuti alle cooperative di assistenza sociale e via discorrendo: CON-TEM-PO-RA-NE-A-MEN-TE.

 

Chi ha un minimo di esperienza imprenditoriale, ma anche chi ha solo un minimo di buon senso, sa bene quanto è difficile amministrare una sola azienda, complicato arrivare a tre, ma sommarne a decine è davvero fuori da ogni logica, tanto che la legge espressamente parrebbe vietarlo, anzi dal tenore della lettera, "comunque non superiore a tre", sembra proprio neanche tenere in considerazione il fatto che questo limite possa essere superato.

E invece: vediamo.

belfiore-1603048367.png

Il primo della classifica per incarichi attuali è il commercialista catanese Salvatore Belfiore, classe 1966, che ne colleziona ben 58 e, con i 24 già scaduti, arriva ad 82.

Cioè, in questo momento, il dr. Belfiore, amministratore giudiziario, amministra,  a vario titolo, CON-TEM-PO-RA-NE-A-MEN-TE, 58 (cinquantotto) aziende e di 19 è addirittura rappresentante legale.

 

Le società sequestrate o confiscate che il Tribunale di Catania ha deciso di affidargli operano nei settori merceologici tra i più disparati:

 

  • trasporto merci su strada; 
  • lotterie e scommesse;
  • trattamento e smaltimento di altri rifiuti non pericolosi;
  • studio di architettura, ingegneria e altri studi tecnici;
  • costruzione edifici residenziali e non residenziali;
  • attività di assistenza sociale non residenziale;
  • coltivazione di ortaggi (inclusi i meloni, escluse barbabietole da zucchero e patate);
  • costruzione di opere di pubblica utilità per il trasporto di fluidi;
  • attività di pulizia e disinfestazione;
  • commercio al dettaglio di articoli sportivi;
  • commercio all'ingrosso di parti e accessori di autoveicoli;
  • commercio all'ingrosso di abbigliamento e accessori;
  • noleggio di macchine e attrezzature per lavori edili e di genio civile;
  • commercio all'ingrosso di altri prodotti alimentari, inclusi pesci, crostacei e molluschi;
  • fabbricazione di prodotti in calcestruzzo per l'edilizia;
  • estrazione di pomice e di altri minerali;
  • pesca in acque marine e lagunari e servizi connessi;
  • discount di alimentari;
  • demolòizione di edifici;
  • ristorazione senza somministrazione con preparazione di cibi da asporto;
  • sale giochi e biliardi;
  • servizi degli istituti di bellezza;
  • locazionie immobiliare di beni propri o in leasing;
  • commercio all'ingrosso e al dettaglio di autovetture e di autoveicoli leggeri;
  • produzione di pasti e piatti pronti di altri prodotti alimentari;
  • coltivazione di colture permanenti;
  • commercio al dettaglio di carburante per autotrazion e;
  • altre attività connesse con lotterie e scommesse;
  • gestione di stabilimenti balneari marittimi, lagunari e fluviali;
  • elaborazione elettronica di dati contabili;
  • ristorazione con somministrazione;
  • attività di intermediazione in cambi;
  • bar e altri esercizi senza cucina;
  • attività di consulenza nel settore delle tecnologie dell'informatica.

 

carpinato-1603052885.png

Secondo classificato, con un certo distacco ma in rapido recupero, l'avvocato Francesco Carpinato, anche lui classe 1966, che attualmente gestisce, CON-TEM-PO-RA-NE-A-MEN-TE, 38 (trentotto) aziende e di 12 è rappresentante legale. Con le 22 cessate arriva a 60 incarichi.

 

Anche qui troviamo di tutto:

  • alberghi e strutture simili;
  • gestioni di funiculari, skilift e seggiovie;
  • costruzione di edifici residenziali e non residenziali;
  • commercio all'ingrosso di materiali da costruzione inclusi gli apparecchi igienico-sanitari);
  • magazzini frigoriferi per conto terzi;
  • trasporto merci su strada;
  • gestione di stabilimenti balneari marittimi, lagunari e fluviali;
  • raccolta di rifiuti solidi non pericolosi;
  • commercio al dettaglio di mobili per la casa;
  • ristorazione con somministrazione;
  • movimento merci;
  • discoteche, sale da ballo, night club e simili;
  • recupero ambientale;
  • discount di alimentari;
  • compravendita di beni immobili effettuata su beni propri;
  • procacciatori d'affari di mobili, articoli per la casa e ferramenta;
  • altri servizi di sostegno alle imprese;
  • locazione immobiliare di beni prorpri o in leasing;
  • trattamento e smaltimento di altri rifiuti non pericolosi;
  • pulizia generale non specializzata di edifici;
  • raccolta di rifiuti solidi non pericolosi.

 

bonomo-1603052919.png

 

Angelo Bonomo, commercialista di origini salernitane classe 1967, per incarichi complessivi sarebbe il campione assoluto di questa improvvisata e di sicuro parziale classifica: ne ha collezionati 104.

Attualmente risulta, CON-TEM-PO-RA-NE-A-MEN-TE, amministratore di 34 aziende di cui in 15 è rappresentante legale.

 

I settori delle aziende attive:

  • edizione di quotidiani;
  • altre attività di trasporti di passeggeri;
  • casa di cura nefrologica;
  • lavorazione e conservazione di frutta e ortaggi;
  • discoteche, sale da ballo, night club e simili;
  • trasporto merci su strada;
  • costruzione di edifici residenziali e non residenziali;
  • commercio all'ingrosso di abbigliamento e accessori;
  • movimentazione merci;
  • costruzione di opere di pubblicautilità per il trasporto di fluidi;
  • locazione immobiliare di beni propri o in leasing;
  • fabbricazione di carrozzerie per autoveicol, rimorchi e semi rimorchi;
  • commercio al dettaglio di articoli sportivi, biciclette e articoli per il tempo libero;
  • commercio all'ingrosso di masteriale elettrico per impianti di uso industriale;
  • movimento merci relativo a trasporti marittimi e fluviali;
  • noleggio di gru ed altre attrezzature con operatore per la costruzione e demolizione;
  • coltivazione di agrumi;
  • commercio all'ingrosso di altri materiali da costruzione;
  • bar e altri esercizi simili senza cucina;
  • servizi logistici relativi alla distribuzione delle merci;
  • altre attività dei servizi di informazione;
  • affitto  e gestione di immobili di proprietà o in leasing;
  • raccolta di rifiuti solidi non pericolosi;
  • servizi di disenfestazione;
  • attività dei disegnatori tecnici;
  • fabbricazione di macchine e apparecchi per le industrie chimich, petrolchimiche e petroliere;
  • alberghi e strutture simili.
  •  
virgillito-1603052964.png

Salvatore Virgillito, commercialista classe 1966, è il terzo classificato parimerito con Bonomo gestendo anche lui, CON-TEM-PO-RA-NE-A-MEN-TE,  34 aziende di cui 11 anche da rappresentante legale. Gli incarichi cessati sono altri 24.

 

Tra i settori:

  • trattamento e smaltimento di altri rifiuti non pericolosi;
  • commercio al dettaglio in esercizi non specializzati di computer, periferiche, elettronica di consumo ed elettrodomestici;
  • attività di club sportivi;
  • costruzione di edifici;
  • riparazioni meccaniche di autoveicoli;
  • fabbricazione di porte e finestre in legno (escluso porte blindate);
  • industria delle bibite analcoliche, delle acque minerali e di altre acque in bottiglia;
  • trasporto di merci su strada;
  • fabbricazione di altri fili e cavi elettrici ed elettronici;
  • commercio al dettaglio di generi di monopolio (tabaccherie)
  • commercio al dettaglio di articoli medicali e ortopedici;
  • estrazione di pomice e di altri minerali;
  • taglio e piallatura del legno;
  • discount di alimentari;
  • coltivazione di agrumi;
  • alberghi e strutture simili;
  • ospedali e case di cura specialistici;
  • altre attività di manutenzione e di riparazione di autoveicoli;
  • raccolta di rifiuti solidi non pericolosi;
  • ristorazione con somministrazione;
  • commercio al dettaglio di carburante per autotrazione;
  • produzione di compost;
  • commercio all'ingrosso e al dettaglio di autovetture e di autoveicoli leggeri;
  • fabbricazione di strutture metalliche e parti assemblate di strutture;
  • costruzione di imbarcazioni da diporto e sportive.
modica-1603053007.png

Luciano Modica, origini siracusane classe 1967, quarto classifficato con i suoi 24 incarichi attuali con 11 rappresentanze legali, ben 63 quelli già esperiti.

 

Tra le 24 aziende che gestisce CON-TEM-PO-RA-NE-A-MEN-TE ne troviamo che hanno per attività:

 

  • commercio all'ingrosso di materiali da costruzione(inclusi gli apparecchi igienico-sanitari);
  • trasporto di merci su strada;
  • commercio al dettaglio di articoli di abbigliamento;
  • commercio al dettaglio di altri prodotti in esercizi specializzati;
  • recupero ambientale;
  • locazione immobiliare di beni propri o in leasing;
  • articoli ferrosi;
  • società coopertativa di trasporto;
  • fabbricazione di carta e cartone ondulato e di imballaggi esclusi quelli in carta pressata;
  • commercio all'ingrosso di gomma greggi, materie plastiche in forme primarie e semilavorati;
  • raccolta di rifiuti solidi non pericolosi;
  • fabbricazione di materie plastiche in forme primarie;
  • fabbricazione di lastre, fogli, tubi e profilati;
  • attività di studi si architettura, ingegneria ed altri studi tecnici;
  • trattamento e smaltimento di altri rifiuti non pericolosi;
  • pulizia generale non specializzata di edifici;
  • minimercati ed altri esercizi non specializzati di alimenti vari;
  • commercio al dettaglio di generi di monopolio(tabaccherie).

 

fototrovata-1603114118.png

Pasquale Castorina, che è l'unico del quale non si è riusciti a trovare una foto, è un avvocato classe 1966 dello Studio Tafuri.

Arriva quarto parimerito con Modica con i suoi 24 incarichi attuali svolti CON-TEM-PO-RA-NE-A-MEN-TE, di 14 aziende è anche rappresentante legale e gli incarichi cessati sono appena 5, cosa che fa ritenere che sia una new entry nel gotha catanese degli amministratori giudiziari.

 

I settori:

  • costruzione di edifici residenziali e non residenziali;
  • trattamento e smaltimento di altri rifiuti non pericolosi;
  • altre attività di consulenza imprenditoriale e altra consulenza amministrativo-gestionale e piuanificazione aziendale;
  • commercio all'ingrosso di articoli tessili;
  • commercio al dettaglio di articoli di abbigliamento;
  • commercio al dettaglio di ferramenta, vernici, vetro piano e materiali da costruzione;
  • produzione di alluminio e semilavorati;
  • trasporto merci su strada;
  • commercio all'ingrosso non specializzato;
  • commercio al dettaglio di articoli sportivi, biciclette e articoli per il tempo libero;
  • alberghi e strutture simili;
  • estrazione di ghiaia e sabbia, estrazione di argille e caolino;
  • commercio all'ingrosso e al dettaglio di autovetture e di autoveicoli leggeri;
  • commercio all'ingrosso di legname, semilavorati in legno e legno artificiale;
  • estrazione di pomice e di altri minerali;
  • bar e altri esercizi senza cucina;
  • produzione di compost;
  • fabbricazione di altri elementi in legno e di falegnameria per l'edilizia.

 

Insomma..."così è se vi pare...", a Catania.

Registrazione Tribunale di Catania n. 18/2010 – PIVA 04818090872
Edito da: Editori Indipendenti S.r.l. zona industriale, c.da Giancata s.n. – 95121 Catania

image-902

NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Rimani aggiornato su tutte le news e gli eventi promossi da Sudpress

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder